sabato, Settembre 24, 2022

Oceani pieni di plastica, è strage di balene

Ultime News

TROPPE SONO LE BALENE CHE MUOIONO OGNI ANNO A CAUSA DELL’INQUINAMENTO DEGLI OCEANI. IL MOTIVO DI QUESTA STRAGE RISIEDE NELLE GRANDI QUANTITÀ DI PLASTICA CHE INGERISCONO, SCAMBIANDOLA PER CIBO

Le balene che solcano gli oceani sono uno spettacolo per gli occhi e l’anima. Sembrano planare tra le onde, i loro occhi sembrano sorriderci, sembrano felici.

E forse fino a qualche tempo fa, tutte le balene, lo erano davvero. Felici. Sicure. Regine indiscusse dei mari e degli oceani. Eppure, sempre più spesso, la loro vita non è una favola a lieto fine.

Oggi vivono negli oceani solo un quarto delle balene una volta presenti sul pianeta. Muoiono a causa dell’inquinamento del mare e troppo spesso la loro è una morte preceduta da atroci sofferenze.

L’episodio che riportiamo di seguito risale al 2019, ma ogni giorno arrivano notizie di mammiferi marini trovati morti. La causa di questa strage risiede nelle grandi quantità di plastica che ingeriscono, scambiandola per cibo. È una fine terribile, dolorosa e inaccettabile. 

La balena morta di fame e disidratazione nelle Filippine

«Abbiamo estratto la prima busta, poi la seconda. Siamo arrivati a contare sedici sacchetti, oltre imballaggi e grandi grovigli di corde di nylon. Non potevamo credere ai nostri occhi: quella povera balena aveva nello stomaco più di 40 chili di plastica». 

È il racconto di Darrell Blatchley, esperto di mammiferi marini, dopo aver eseguito l’autopsia sul cetaceo. La balena in questione era un maschio di 4.5 metri che pesava quasi 500 kg.

Era stata avvistata al largo del Golfo di Davavo, nelle Filippine. Faticava a nuotare, vomitava sangue, il suo corpo era visibilmente sofferente: purtroppo non c’è stato nulla da fare. 

È morta di fame e disidratazione. È come se il suo corpo avesse iniziato a distruggersi dall’interno. A causa delle enormi quantità di plastica, infatti, non riusciva a far arrivare il cibo all’intestino.

I succhi gastrici erano troppo deboli per distruggere i rifiuti ingeriti e stavano invece distruggendo lo stomaco.

Aiutaci a proteggerle, hanno diritto a continuare a planare tra le onde senza che la nostra plastica sia un pericolo per la loro vita. 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Numero verde ONA

spot_img
spot_img
spot_img

Consulenza gratuita

    Articoli simili