Il mesotelioma testicolare è un cancro da amianto che colpisce la tunica vaginale del testicolo, ed è quasi sempre mortale. È il più raro di tutti i cancri da amianto. L’unica tutela è evitare le esposizioni ad asbesto. Contattaci per avere un primo parere medico gratuito grazie al nostro team di medici volontari online dell’ONA. Una voce vi guiderà ed assisterà con professionalità e meticolosità.

MESOTELIOMA TESTICOLARE

Sintomi del mesotelioma testicolare

Il cancro della tunica vaginale del testicolo o mesotelioma testicolare presenta, inizialmente, un nodulo nei testicoli come unico segno biologico.

Nella maggior parte dei casi, è riscontrabile l’aspetto di grumi testicolari e gonfiore dello scroto. Alcuni sintomi possono essere:

  • Tumefazione non dolente;
  • tumefazione dolente,
  • dolore testicolare;
  • ginecomastia.

I sintomi riferibili a metastasi sono:

  • dolore lombare o addominale;
  • adenopatie sovraclaveari o inguinali;
  • tosse;
  • dispnea;
  • deperimento;
  • paraplegia (raramente).

AssistenzaAssistenza medica gratuita 

Diagnosi del mesotelioma al testicolo 

I sintomi del mesotelioma spesso sono simili a quelli di altre malattie, rendendo la diagnosi difficile. È fondamentale l’anamnesi lavorativa, in quanto l’esposizione professionale ad amianto può costituire un indizio importante per la diagnosi corretta e l’esclusione di altre patologie. A causa della sua rarità, manca una casistica dei casi specifica per i sintomi del mesotelioma della tunica vaginale del testicolo o mesotelioma testicolare. Spesso il cancro testicolare viene scoperto casualmente,  quando un paziente viene sottoposto a intervento chirurgico per un altro motivo o a seguito di reperto palpatorio sospetto.

Si ottiene la diagnosi del mesotelioma testicolare attraverso tali esami:

  • ultrasuono,
  • biopsia;
  • ecografia transrettale.

Terapia mesotelioma testicolare 

Dal momento che negli ultimi 30 anni sono stati rilevati solo 73 casi di questa neoplasia, è ancora in corso la discussione scientifica e medica sulle diverse opzioni terapeutiche da adottare per questa forma così aggressiva di mesotelioma da amianto. Trattamenti emergenti, come l’immunoterapia, si sono dimostrati efficaci in altre forme di mesotelioma, ma per ora sono disponibili solo in studi clinici.

Come per tutti i tumori da amianto, molto dipende dalla stadiazione, dall’età e dallo stato di salute del paziente.

La terapia prevede diversi approcci o una combinazione di diversi approcci per aumentarne l’efficacia. Per il momento, si può intervenire con i seguenti metodi:

  • chirurgia (orchiectomia inguinale radicale);
  • chemioterapia;
  • radioterapia.

Assistenza

Assistenza legale gratuita 

Contattaci per avere un primo parere legale gratuito grazie al nostro team di avvocati online dell’ONA.

I diritti delle vittime di mesotelioma testicolare

  • Rendita Inail(anche per famigliari superstiti)
  • Risarcimento danni
  • Fondo Vittime Amianto
  • Benefici contributivi(art. 13 comma 7 legge 257/92)
  • Pensionamento immediato
  • Riconoscimento Vittima del Dovere
  • Risarcimento danni amianto
  • Pensione per ferrovieri

In caso di decesso, il risarcimento INAIL mesotelioma o rendita INAIL viene liquidata al coniuge superstite nella misura del 50% della prestazione spettante alla vittima (rendita di reversibilità) e ai figli nella misura del 20% per ognuno, a condizione che non superi l’iniziale 100%.

Nesso causale tra esposizione professionale e mesotelioma 

Il cancro del mesotelio ha sempre origine occupazionale e insorge solo in seguito a elevata esposizione a polveri e fibre di asbesto o Eternit. Le esposizioni extraprofessionali, infatti, sono di intensità troppo bassa per causarne l’insorgenza (esposizione amianto ambiente lavorativo). Per questo motivo l’insorgenza di cancro del mesotelio conferma il nesso causale, ovvero prova che l’esposizione, intensa, può essere stata solo di origine professionale.

Riconoscimento INAIL 

In Italia le malattie e i tumori da amianto sono riconosciuti ed indennizzati dall’INAIL. Le malattie professionali da amianto sono divise in 3 liste (liste malattie professionali INAIL). Il mesotelioma è compreso nella Lista I (malattie da amianto la cui origine lavorativa è di “elevata probabilità”). Per questo motivo è sufficiente la prova della presenza dell‘asbesto amianto nell’ambiente lavorativo per avere la presunzione legale di origine e ottenere il riconoscimento delle prestazioni previdenziali, senza dover superare alcune valore limite amianto (Cass., Sez. Lav., n. 23653/16).

Immediato pensionamento per mesotelioma 

L’articolo 1, comma 250, della Legge 232/2016, ha sancito il diritto all’immediato pensionamento per i lavoratori sprovvisti dei requisiti per il pensionamento al momento dell’insorgenza della malattia da amianto di origine professionale. Il diritto è però limitato alle vittime di mesotelioma, tumore polmonare e asbestosi, senza limite di grado invalidante (decreto del 18/07/2017).

La procedura di pensionamento immediato (pensione invalidità amianto) può essere adottata solo se, nonostante l’accredito dei benefici amianto con il coefficiente 1,5, non si matura il diritto a pensione.

La circolare congiunta INPS e INAIL (n. 7 del 2018) ha dettato le regole per poter accedere al prepensionamento / pensionamento amianto: il prossimo termine per le domande è quello del 31 marzo 2019.