mercoledì, Agosto 17, 2022

Mare Nostrum, Asfalto e Blu Day

Ultime News

MARE NOSTRUM, ASFALTO E BLU DAY SONO I NOMI DELLE TRE ULTIME GRANDI OPERE PITTORICHE DI IRENE PETRAFESA DEDICATE ALL’AMBIENTE ESTERIORE E INTERIORE DELL’UMANITÀ

Il videoarte che vi invito a vedere e ascoltare, allegato a questo sintetico scritto, esplora da vicino le opere pittoriche: Mare Nostrum, Asfalto e Blu Day. Sono tre delle ultime grandi opere pittoriche di Irene Petrafesa, esposte a Palazzo Romano Eventi a Gioia del Colle, in provincia di Bari.

La mostra, curata da TRESETTE – Esposizione d’arte in tre atti, è un’idea di Antonio Milano. In collaborazione con Prossimamente Arte, è stata aperta al pubblico nello scorso mese di gennaio.

Le tre opere raccontano l’ambiente immaginario, lo spazio, la sua profondità, il suo volume. In cui è possibile immergersi a occhi aperti, in un ambiente interiore che si ispira all’ambiente esteriore e reale, modificandolo.

Un luogo apparentemente poco profondo. Che, ad una attenta visione ravvicinata, narra invece di anfratti scoprendo segni, forme, colori leggeri e impercettibili.

Una dimensione nuova dell’opera d’arte pittorica contemporanea che invita ad entrare nel suo linguaggio, composto di un nuovo alfabeto di segni e immagini. Visioni intercettate, in parte, nell’ambiente reale urbano, da ricomporre, ri-costruendo frasi immaginarie, ricche di emozioni fantastiche che stimolano la fantasia umana.

Un ambiente pittorico tra reale e immaginario, nuovo, inesplorato, ricco di profumi colorati che alludono a paesaggi mentali abitati da memorie positive, frammenti poetici, liriche mai dimenticate.

Un viaggio ideale al centro dell’uomo, della donna

Addentrarsi nelle tre opere pittoriche, significa cominciare un lento viaggio visivo, teorico, mentale dove, ogni dettaglio parla di Noi, in un viaggio continuo tra passato e futuro; una dimensione che fa riassaporare e comprendere il presente.

Tutto ciò può essere percepito attraverso una visione ravvicinata delle opere d’arte, che invitano ad accostarsi a esse ed entrarvi nelle loro profondità. Non solo con gli occhi ma con tutto il corpo e le parti di esso più sensibili, attraverso i cinque sensi.

Facendo un viaggio ideale al centro dell’uomo, della donna, per incontrare l’umanità migliore, elegante, positiva, preziosa. Che permette di comprendere e vivere il tempo reale in una dimensione solare, innovativa, aperta al nuovo, al futuro.

Una dimensione da inventarsi, costruire, vedere con occhi nuovi e con la mente. Spingendoci verso un nuovo infinito immenso. Percependo un viaggio dentro l’ambiente esteriore e interiore dell’umanità vivente. Un viaggio che ci fa conoscere le sue fragilità, le sue forze, le sue debolezze ma che narra la vera dimensione umana. Poco conosciuta, poco esplorata, poco condivisa.

Mare Nostrum, Asfalto e Blu Day: come immergersi nelle opere di Irene Petrafesa

Immergendosi nelle immagini pittoriche di Irene Petrafesa si entra nella dimensione fisica e psicologica dell’umanità contemporanea. Una dimensione, un ambiente interiore sottovalutato, che orienta silenziosamente la nostra vita reale verso incontri, passioni, condivisioni velate tenute quasi in disparte. Che segnano, invece, ogni nostra azione nei confronti dell’ambiente in cui viviamo.

Mare Nostrum, Asfalto e Blu Day ti indicano come raggiungerle, come affiancarle senza distruggerle, cogliendo il senso positivo di esse. Icone di cui ne assorbi la morbidità del loro essere, mai statico, ricco di un lento dinamismo che ci fa percepire idee, pensieri, poesia, profumi.

Che ti fanno entrare in contatto con una dimensione nuova, giovane, fresca, scoprendo un nuovo modo di guardare, vedere. Rappresentazioni di un nuovo ambiente abitato in cui abitare, abitarsi, sdraiarsi, stendersi al sole. Dove farsi baciare dalla luce, in ogni momento del giorno, in un mare di emozioni umane che aspettano d’esser sollecitate, sfiorate.

E chiamale se vuoi… emozioni

Emozioni colte nell’attimo essenziale dell’umanità, perdendosi in viaggi immaginari e sognanti, staccandoci dalla quotidianità grigio asfalto. Che ci apre a nuovi giorni blu, dove tutto il sogno può trasformarsi in realtà oggettiva, fisica. Dove ogni immaginazione diventa realtà in cui vivere, correre, gioire, dedicarsi a sé, per nuovi incontri tra ambiente reale, spazio mentale e realtà.

Dove tutto avviene in una miscellanea formante nuovi orizzonti mentali su cui si fonda la quotidianità dell’umanità vivente, superando inutili ostacoli fisici e metafisici. Luoghi dove si re-incontra la natura, quella vera dei pascoli in fiore in primavera, o dei boschi.

Lì, dove il profumo degli abeti ci stordisce facendoci cogliere il senso sublime della vita. O sulle coste inebriandoci del profumo del mare.

Un Mare Nostrum, personale, unico, profondo, interiore.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Numero verde ONA

spot_img
spot_img
spot_img

Consulenza gratuita

    Articoli simili