sabato, Novembre 26, 2022

Giornata Mondiale dell’Acqua 2022, le iniziative del MAXXI

Ultime News

IN OCCASIONE DELLA GIORNATA MONDIALE DELL’ACQUA, DOPPIO APPUNTAMENTO CON LE VARIE FORME DELL’ARTE A DIFESA DEGLI ECOSISTEMI ACQUATICI, ALL’AUDITORIUM DEL MAXXI DI ROMA

Settimana ricca di appuntamenti al MAXXI, Museo nazionale delle arti del XXI per la Giornata Mondiale dell’Acqua 2022.

Si inizia martedì 22 marzo con un progetto multidisciplinare che farà riflettere sull’importanza dell’acqua. Si prosegue con la presentazione di libri di importanti autori.

Il progetto FLUMEN

Martedì 22 marzo, alle ore 18, il MAXXI e il progetto Flumen presentano insieme un momento di riflessione e confronto.

Si inizia con “FLUMEN – Climate Actions per i parchi e i fiumi a Roma”, ideato dall’artista e ingegnere specializzato in sostenibilità ambientale Andrea Conte.

Realizzato dall’associazione Climate Art Project, insieme a molti partner sul territorio, è un progetto multidisciplinare tra arte, scienza e attivismo.

FLUMEN riflette sull’importanza dei fiumi, di tutti gli ecosistemi acquatici e delle aree verdi circostanti. In occasione dell’incontro, sarà proiettato TIBERINA, il video che racconta la Parata Tiberina degli Inizi (vedi foto copertina), performance collettiva diretta dall’artista visivo Andrea Conte – Studio Andreco.

È prodotta da Romaeuropa Festival, in collaborazione con il Teatro dell’Opera di Roma, l’Accademia Santa Cecilia e Zetema per la Festa di Roma 2020 del comune di Roma.

La proiezione sarà affiancata da un momento di approfondimento sull’acqua, che coinvolgerà l’artista Andrea Conte – Studio Andreco e Laura Passatore, ricercatore CNR.

Sono previsti gli interventi della storica dell’arte Amanda Boetzkes e della critica d’arte Teresa Macrì, introdotti da Irene de Vico Fallani, Responsabile Ufficio Programmi di approfondimento.

FLUMEN è promosso da Roma Culture, è vincitore dell’Avviso Pubblico Eureka!Roma 2020-2021-2022 curato dal Dipartimento Attività Culturali. È realizzato in collaborazione con SIAE e con un’importante rete di partner artistici e scientifici.

Tra questi il Consiglio Nazionale delle Ricerche, CNR IRET, CNR IBPM, l’Università degli Studi La Sapienza, Università Roma TRE, MAXXI, Azienda Speciale Palaexpo, Fondazione Baruchello, Insieme per l’Aniene Onlus, CSA-Semi di Comunità, Fondazione smART, ARPA LAZIO, Agenda Tevere, Joint.

Il progetto Flumen è anche inserito nelle azioni triennali previste dal Contratto di Fiume Tevere relativo all’asta fluviale da Castel Giubileo alla foce.

Primo appuntamento con “Libri al MAXXI: Photographing Art” 

Sempre martedì 22 marzo, alle ore 18.30, il primo dei due appuntamenti con “Libri al MAXXI” apre con “Photographing Art” di Franz Egon von Fürstenberg.

L’opera presenta una selezione di immagini scattate dal fotografo messicano-tedesco tra il 1974 e il 2018. Una memoria imperdibile del mondo dell’arte contemporanea, delle emozioni, dei rapporti, dei momenti di gioia e di fatica.

Ma anche degli incontri, delle relazioni, del senso di appartenenza a una comunità e al contempo della solitudine creativa dell’artista. Sono queste le espressioni e i temi che emergono nel libro, testimone del tempo, delle arti e delle tendenze che cambiano.

Momenti spesso sfuggiti alle cronache, ai media, ai cataloghi e alla storia dell’arte, ma catturati da Fürstenberg che ha seguito l’evoluzione della ricerca contemporanea grazie alla moglie.

La curatrice Adelina Cüberyan von Fürstenberg, infatti, ha dato vita ad alcuni dei momenti più̀ belli dell’arte internazionale. Le fotografie del volume includono diversi artisti: Andy Warhol, Joseph Beuys, Marina Abramović, Jannis Kounellis, Mario e Marisa Merz, Chen Zhen.

L’incontro è realizzato in collaborazione con SKIRA. Sarà introdotto da Bartolomeo Pietromarchi, Direttore MAXXI Arte e moderato da Alessandra Mammì, consigliere scientifico del volume.

Interventi di Marco Bagnoli, Matteo Boetti, Archivio Alighiero Boetti, la gallerista Valentina Bonomo, Adelina von Fürstenberg, Fondatrice di ART for The World e la press agent Benedetta Lucherini.

Secondo appuntamento con “Libri al MAXXI: Psicoenciclopedia possibile”

Mercoledì 23 marzo, alle ore 18.30, sarà la volta dell’opera “Psicoenciclopedia possibile” di Gianfranco Baruchello. Nel 2020 Baruchello ha concluso un imponente e complesso progetto commissionato e pubblicato dall’Istituto della Enciclopedia Italiana Treccani.

Il volume propone la decostruzione della stessa struttura enciclopedica attraverso un sistema di relazioni e adiacenze inattese e connette 1200 voci e 200 tavole di immagini. 

Baruchello mette alla prova, questa volta, i sistemi di organizzazione del vedere e del sapere. La Psicoenciclopedia scardina le concatenazioni più̀ sicure e consolidate per avventurarsi nell’incerto, nel possibile, attraverso un’ars combinatoria che non esclude il diverso o l’insignificante.

Con la Psicoenciclopedia, Baruchello interroga il XXI secolo, introducendosi nella pluralità̀ dei possibili punti di vista.

Gli ospiti saranno accolti da Bartolomeo Pietromarchi, Direttore MAXXI Arte e gli interventi saranno moderati da Carla Subrizi, Storica dell’arte contemporanea. Interverranno Massimo Bray, Direttore Generale Treccani, Stefano Chiodi storico dell’arte, critico e curatore, e Andrea Viliani, Direttore Museo delle Civiltà di Roma. L’incontro è realizzato in collaborazione con la Fondazione Baruchello e l’Istituto della Enciclopedia Italiana Treccani.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Numero verde ONA

spot_img
spot_img
spot_img

Consulenza gratuita

    Articoli simili