domenica, Agosto 14, 2022

Le Università italiane a Expo 2020 Dubai

Ultime News

Progetti delle Università RUS a Expo 2020 Dubai

La Rete delle Università per lo Sviluppo sostenibile (RUS) ha organizzato, lo scorso gennaio, il forum “Universities in action for the UN 2030 Agenda. Un’opportunità per gli studenti di istruzione superiore di confrontarsi e immaginare il ruolo delle università all’interno della UN Decade of Action incentrato sulle tre P: People, Planet e Prosperity. Gli altri due dei cinque “Pillar” (pilastri) dell’Agenda 2030 sono Peace e Partnership.

Hanno collaborato all’avvenimento Padiglione Italia e l’Alleanza Italiana per lo Sviluppo sostenibile (ASviS). L’evento si è svolto nella vetrina internazionale del Padiglione Italia ad EXPO 2020 DUBAI, negli Emirati Arabi Uniti.

La Conferenza dei Rettori delle Università Italiane (CRUI), il ministero delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili e il ministero dell’Università e della ricerca hanno patrocinato il forum.

Il meeting è stato seguito in streaming sui canali social del Padiglione Italia Facebook e Youtube e sulla pagina FB della RUS.

L’evento ha rappresentato per la comunità accademica della RUS un’occasione per confrontarsi e immaginare il ruolo delle università all’interno della Decade dell’Azione lanciata dalle Nazioni Unite.

univesità-padiglione-italia
Il Padiglione Italia a Expo 2020 Dubai

Creare le condizioni per un futuro sostenibile

Il forum, che completa il percorso iniziato più di due anni fa, ha visto coinvolti molteplici rappresentanti delle università italiane. Partner istituzionali sono l’Alleanza per lo Sviluppo Sostenibile e il Commissariato Generale dell’Italia a Expo 2020 Dubai Padiglione Italia.

«Le università – ha dichiarato Patrizia Lombardi, presidente della RUS e vice rettrice per Campus e Comunità Sostenibili del Politecnico di Torino – in questi anni sono state in prima linea nel mettersi al servizio della società per creare le condizioni per un futuro sostenibile e prospero per le persone e per il pianeta. Sono ancora molti i passi necessari affinché la strada per gli “Obiettivi di Sviluppo Sostenibile” sia diretta efficacemente al loro raggiungimento ma credo che il Forum “Universities in action for the UN 2030 Agenda” renda testimonianza dell’impegno profuso dagli atenei italiani perché il 2030 sia davvero l’anno di compimento dell’Agenda 2030».

I vincitori delle iniziative challenge-based

Al dibattito sono intervenuti sia in presenza sia da remoto gli studenti vincitori delle iniziative challenge-based. I progetti si sono svolti nei mesi scorsi, in preparazione dell’evento, su iniziativa della RUS e dei suoi partner.

Tra questi, i realizzatori del progetto Hack Core, vincitori di HackForThePlanet, iniziativa dei Distretti Rotary d’Italia, Malta e San Marino; gli studenti dell’Università Pontificia Salesiana – Istituto Universitario Salesiano di Venezia che hanno presentato il progetto “*io che”.

Gli stessi hanno supportato la comunicazione sui social della RUS durante tutta la settimana dei Global Goals ad Expo.

Il gruppo Hop-E, vincitore della Challenge RUS per Agenda 2030 con il progetto SIEPE presentato dall’Alma Mater Studiorum Università di Bologna (dove studia Patrick Zaki), si è collegato, invece, da remoto.

Motivazione del riconoscimento: “SIEPE risulta il progetto migliore per la complessità con cui guarda al tema della sostenibilità e per aver saputo rendere l’idea che la rigenerazione urbana e dei luoghi passa necessariamente dalla rigenerazione sociale e umana”.

“La tre giorni” dalle università RUS

La “Challenge RUS per Agenda 2030” ha coinvolto le comunità studentesche in attività challenge-based, come le “Call for students” e “Call for Higher education institutions”, lanciate nel corso del 2021.

Le selezioni hanno coinvolto più di seicento studenti e gran parte delle ottantuno università che aderiscono alla Rete.

università - studenti internazionali
La “Challenge RUS per Agenda 2030” ha coinvolto le comunità studentesche internazipnali in attività challenge-based

Tra le attività salienti del percorso della RUS verso l’appuntamento di EXPO 2020 DUBAI ricordiamo “Unisustainathon” organizzato a ottobre 2019.

Per tre giorni, la comunità studentesca universitaria ha promosso online la creazione di progetti e buone pratiche di sostenibilità ambientale e sociale per gli atenei. Obiettivo selezionare il miglior progetto tra quelli presentati dalle università RUS e portarlo al Forum negli Emirati Arabi Uniti.

“I video selezionati hanno evidenziato l’impegno e l’innovazione delle giovani generazioni e degli istituti di istruzione superiore italiani e esteri verso l’attuazione dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite”.

A Dubai, poi, sono stati presentati 19 video inviati dalle università e dei 32 video inviati dagli studenti. Quelli selezionati sono stati proiettati nel Padiglione Italia.

Chair del Forum la stessa presidente della RUS, Patrizia Lombardi del Politecnico di Torino, coadiuvata da Gabriella Calvano dell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro, Matteo Colleoni dell’Università degli Studi di Milano-Bicocca e Stefano Caserini del Politecnico di Milano.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Numero verde ONA

spot_img
spot_img
spot_img

Consulenza gratuita

    Articoli simili