domenica, Ottobre 17, 2021

Una fiaba per educare al rispetto dell’Ambiente

Ultime News

“L’Onda che verrà”. Un viaggio tra riflessioni e turbamento, con Sergio Muniz

Il primo evento nazionale di respiro globale, “L’Onda che verrà” organizzato dalla Commissione Oceanografica Intergovernativa dell’UNESCO per la tutela...

Bari, il Tribunale condanna l’INPS a risarcire esposti all’amianto

Accolte le richieste dell’avv. Ezio Bonanni e dell’ONA. Il giudice del lavoro riconosce la prolungata esposizione all'amianto di due...

Genova, stroncato traffico illecito di rifiuti speciali pericolosi

Funzionari delle Dogane in servizio al porto di Genova hanno bloccato 10 tonnellate di estintori e fotocopiatrici diretti in...

Antonello Fiore domenica 29 agosto alle ore 21.00, al porto di Bisceglie presenta la fiaba “I tre cittadini”

La fiaba di Antonello Fiore spiega come l’azione dell’uomo ha, e può avere, gravi conseguenze nei confronti dell’ambiente. L’Italia, per conformazione geologica e morfologica è un territorio molto predisposto al dissesto idrogeologico: come frane e alluvioni.

I fiumi straripano dai loro corsi perché la piena trova ostacoli o gli argini si sono indeboliti. Violente mareggiate, invece, contribuiscono all’erosione costiera dovuta sempre all’incuria dell’uomo.

L’uomo deve avere maggiore consapevolezza dell’ambiente

«La mancata consapevolezza del fragile equilibrio tra le dinamiche naturali e l’interferenza delle azioni dell’uomo con esse – scrive -, spesso, spinge coloro che governano a proporre azioni orientate verso una deregolamentazione delle norme di tutela ambientale».

Bisogna che l’uomo, quindi, abbia maggiore consapevolezza dell’ambiente. Pertanto, occorre iniziare a educare la gente al rispetto dell’habitat sin da piccoli. Con le attività che ai piccoli piacciono di più: le fiabe.

La fiaba è un “Piccolo manuale di educazione ambientale”

“I tre cittadini” è un piccolo manuale di educazione ambientale, ispirato alla fiaba “I tre porcellini” di Joseph Jacobs.

Per l’autore, Antonello Fiore, è importante che il cambio culturale per la formazione delle nuove generazioni parta dalle scuole dell’infanzia. Dove attivare progetti educativi sull’ambiente per diffondere comportamenti nuovi e stili di vita sostenibili.

Tuttavia, il testo è anche un manuale per fare comprendere ai più grandi come contenere gli effetti negativi dei fenomeni naturali. Il contenuto fa riflettere i lettori e fa loro evitare che diventino vittime inconsapevoli dei suddetti fenomeni, mentre stanno pensando di essere al sicuro in auto o a casa.

Perché, come spiega Antonello Fiore, «spesso ci sforziamo nel cercare un dialogo tra adulti per evitare che eventi naturali quali alluvioni, frane, terremoti, ripetutamente ci coinvolgano facendoci perdere tutto. Compreso le speranze e i nostri sogni».

Mario Tozzi: “una preparazione consapevole”

«Questo libricino, non solo per bambini – commenta Mario Tozzi, geologo, divulgatore scientifico e saggista – ci spiega perché la preparazione consapevole è l’unica cosa che ci può salvare la vita».

Antonello Fiore dal 2016 ricopre la carica di presidente della Società Italiana di Geologia Ambientale. La Sigea è un’associazione scientifica, culturale e di protezione ambientale riconosciuta dal ministero dell’Ambiente.

Note sull’autore Antonello Fiore

Fiore è geologo in servizio presso un ente pubblico e giornalista pubblicista. È autore d’interventi pubblici e di pubblicazioni scientifiche. Da anni è impegnato per la promozione del ruolo delle Scienze della Terra nella protezione della salute e dell’ambiente.

Con la Sigea e con varie istituzioni nazionali ed estere organizza numerosi eventi di disseminazione per promuovere la tutela dell’ambiente e della vita che esso ospita. Di particolare rilevanza sono le iniziative di sensibilizzazione per la prevenzione del rischio sismico, del rischio geo-idrologico e per comprendere e mitigare gli effetti del cambiamento climatico.

Crede fermamente nel coinvolgimento della società civile per le decisioni partecipate in campo ambientale attraverso l’azione d’informazione e sensibilizzazione rivolte anche ai più giovani. Deve la sua scelta di diventare geologo dopo aver visto, all’età di 6 anni, il fossile di una conchiglia in un blocco di calcarenite utilizzato per la costruzione del recinto di casa.

“Libri nel Borgo Antico”

La fiaba di Antonello Fiore sarà presentata nel corso della rassegna Libri nel Borgo Antico” in programma a Bisceglie, in provincia di Bari, dal 26 al 30 agosto 2021.

Nel corso del festival letterario, migliaia di appassionati lettori incontrano e ascoltano grandi autori. Centoventi conversazioni e una infinità di libri nelle cinque piazze del Borgo Antico della cittadina affacciata sull’Adriatico.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Numero verde ONA

Consulenza gratuita

    Articoli simili