venerdì, Giugno 21, 2024

Tutela dell’ambiente, eseguito decreto di sequestro preventivo

Ultime News

I FINANZIERI DELLA COMPAGNIA DI MOLFETTA E I CARABINIERI DEL NUCLEO FORESTALE DI BARI HANNO ESEGUITO UN DECRETO DI SEQUESTRO PREVENTIVO PER REATI AMBIENTALI

Nella giornata odierna, i Finanzieri della Compagnia di Molfetta e i Carabinieri del Nucleo Forestale di Bari hanno eseguito un decreto di sequestro preventivo per reati ambientali, emesso dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Trani su richiesta della Procura della Repubblica di quella sede. Il decreto riguarda il compendio aziendale di un’impresa operante nel settore del recupero di rifiuti speciali, sita nella zona industriale di Molfetta (Bari).

Il provvedimento di sequestro ha coinvolto un’area di circa 2.200 metri quadrati, impianti e attrezzature industriali utilizzati per il trattamento e la trasformazione dei rifiuti. Nonché automezzi, tra cui un’auto di lusso e una moto di grossa cilindrata. Inoltre, sono state coinvolte disponibilità finanziarie per un valore stimato di oltre un milione di euro.

Questo provvedimento cautelare è stato disposto in seguito a un’attività investigativa dettagliata che ha rivelato l’emissione di odori sgradevoli e l’emissione di polveri contenenti metalli pesanti.Tra questi, alluminio, zinco, bario, manganese, cromo, cadmio, cobalto e altri, in un’area che ospita anche attività agroalimentari. Quindi, è stata riscontrata una quantità di rifiuti superiore a quella autorizzata, violando i regolamenti e le normative del Testo Unico sull’Ambiente.

L’impegno costante dei Carabinieri Forestali e della Guardia di Finanza

L’amministratore della società è stato segnalato all’Autorità Giudiziaria per aver gestito rifiuti senza le necessarie autorizzazioni, in violazione dell’articolo 256 del Decreto Legislativo n. 152/2006. Questa segnalazione è stata fatta nella fase delle indagini preliminari e richiederà ulteriori verifiche nel corso del processo legale. Inoltre, la società stessa è stata segnalata all’Autorità Giudiziaria in conformità al Decreto Legislativo n. 231/2001 in merito alla “Responsabilità amministrativa degli Enti dipendente da reato”.

Questa operazione dimostra l’impegno costante dei Carabinieri Forestali e della Guardia di Finanza nella tutela dell’ambiente e nella lotta contro l’inquinamento indiscriminato, riconosciuto come un potenziale pericolo per la salute dei cittadini e per l’ecosistema.

sequestro preventivo-finanza e carabinieri

Numero verde ONA

spot_img
spot_img
spot_img

Consulenza gratuita

    Articoli simili