domenica, Febbraio 25, 2024

Tutela ambientale: la Guardia di Finanza di Lecce in azione

Ultime News

LA GUARDIA DI FINANZA DI LECCE HA EFFETTUATO UNA SERIE DI SEQUESTRI A SALVAGUARDIA DELL’AMBIENTE IN SEGUITO A CONTROLLI MIRATI NEL TERRITORIO SALENTINO

I rifiuti abbandonati abusivamente nelle periferie o nei terreni incolti costituiscono un grave problema per l’ambiente. Per questo, i militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Lecce, nell’ambito del controllo economico del territorio, hanno eseguito quattro interventi.

Finalizzati a contrastare il fenomeno dei rifiuti, le azioni delle Fiamme Gialle della Compagnia di Gallipoli si sono concentrate nei pressi di un’azienda di Galatina.

Qui hanno rinvenuto oltre mille pneumatici usati abbandonati. Invece, all’interno di un terreno, della consistenza di 600 mq, ubicato nel comune di Alezio hanno individuato una raccolta di rifiuti non autorizzata.

In particolare, hanno rinvenuto mobili, infissi, elettrodomestici e rifiuti vari che deturpavano l’area in questione. Per tale ragione, si è proceduto al sequestro penale di quanto ritrovato.

I due presunti responsabili sono stati deferiti alla competente Autorità Giudiziaria. “Attività di gestione di rifiuti non autorizzata” le ipotesi delittuose contestate (art. 256, comma 1, D.Lgs. 152/06).

La Guardia di Finanza contrasta gli illeciti ambientali

Per le medesime ipotesi delittuose, le Fiamme Gialle della Tenenza di Casarano hanno segnalato alla competente Autorità Giudiziaria la posizione di un individuo.

Hanno poi sottoposto a sequestro penale un’ulteriore area di 1550 mq, adibita a discarica di rifiuti speciali non pericolosi, ubicata nel comune di Ugento.

Nel comune di San Donato di Lecce, il Gruppo di Lecce, in collaborazione con i Finanzieri della Sezione Aerea di Bari, ha scoperto un’altra discarica. S

u un appezzamento di terreno di 1756 mq, hanno trovato cumuli di rifiuti di vario genere: plastica, legno, rifiuti ferrosi, climatizzatori, rifiuti agricoli.

Il tutto in evidente stato di abbandono. È seguita contestuale segnalazione dell’area interessata al sindaco del Comune competente, per le prescritte procedure di bonifica e di ripristino dello stato dei luoghi.

L’attività portata a termine dalle Fiamme Gialle salentine conferma anche l’impegno profuso dal Corpo nella salvaguardia dell’ambiente, della salute e della sicurezza dei cittadini.

Numero verde ONA

spot_img
spot_img
spot_img

Consulenza gratuita

    Articoli simili