mercoledì, Dicembre 1, 2021

“I tre cittadini”, un piccolo manuale di educazione ambientale

Ultime News

I tre cittadini: un nuovo manuale di educazione ambientale

“I tre cittadini” è un piccolo manuale di educazione ambientale, ispirato alla fiaba “I tre porcellini” di Joseph Jacobs. L’autore, Antonello Fiore, è geologo e presidente della Società italiana di geologia ambientale (Sigea).

Il 91% dei comuni italiani è classificato a rischio idrogeologico

L’azione antropica ha, e può avere, gravi conseguenze nei confronti dell’ambiente. Il nostro Paese per conformazione geologica e morfologica è un territorio molto predisposto al dissesto idrogeologico. Tipiche manifestazioni di dissesto idrogeologico sono frane e alluvioni.

I mali di cui soffre lo Stivale

Secondo il dato ISPRA del 2017, il 91% dei comuni italiani è classificato a rischio idrogeologico. Precipitazioni sempre piè frequenti e violente, dovute ai cambiamenti climatici, abbandono delle zone montane e il disboscamento “selvaggio”, mancanza di manutenzione e di pulizia di letti di fiumi e corsi d’acqua, sono i mali di cui soffre lo Stivale.

Il nostro Paese per conformazione geologica e morfologica è un territorio molto predisposto al dissesto idrogeologico

I fiumi straripano dai loro corsi perché la piena trova ostacoli o gli argini si sono indeboliti. Violente mareggiate, invece, contribuiscono all’erosione costiera dovuta sempre all’incuria dell’uomo.

«La mancata consapevolezza del fragile equilibrio tra le dinamiche naturali e l’interferenza delle azioni dell’uomo con esse – scrive Antonello Fiore ne “I tre cittadini” -, spesso, spinge coloro che governano a proporre azioni orientate verso una deregolamentazione delle norme di tutela ambientale».

Azioni che non tengono conto delle regole di protezione dell’ambiente risultano dannose e trasformano eventi naturali in tragedie inspiegabili, afferma l’autore.

Maggiore consapevolezza dell’ambiente

È necessario, quindi che ci sia maggiore consapevolezza dell’ambiente. Pertanto, bisogna iniziare a educare la gente al rispetto dell’habitat sin da piccoli. Con le attività che ai piccoli piacciono di più: le fiabe.

Per Fiore è importante che il cambio culturale per la formazione delle nuove generazioni parta dalle scuole dell’infanzia. Dove attivare progetti educativi sull’ambiente per diffondere comportamenti nuovi e stili di vita sostenibili.

Tuttavia, il testo è anche un manuale per fare comprendere ai più grandi come contenere gli effetti negativi dei fenomeni naturali. Un testo che fa riflettere i lettori e fa loro evitare che diventino vittime inconsapevoli dei suddetti fenomeni, mentre stanno pensando di essere al sicuro in auto o a casa. Perché, come spiega il presidente di Sigea, «spesso ci sforziamo nel cercare un dialogo tra adulti per evitare che eventi naturali quali alluvioni, frane, terremoti, ripetutamente ci coinvolgano facendoci perdere tutto, compreso le speranze e i nostri sogni».

I fenomeni idrogeologici contemporanei non sono naturali

A curare la prefazione del manuale Mario Tozzi.  «I disastri naturali non sono tutti uguali e le loro cause sono cambiate nel tempo», afferma il geologo. Ormai, quasi nessuno più dei fenomeni idrogeologici contemporanei è veramente naturale. Eppure, afferma il divulgatore scientifico «invece di mantenere comportamenti adatti a prevenirli e affrontarli, noi uomini del Terzo Millennio ne abbiamo ancora una gran paura e ne sfuggiamo ragioni e spiegazioni. La paura degli eventi naturali è oggi totalmente immotivata: basterebbe informarsi di più e meglio ed esercitare la memoria collettiva. Come si sapeva fare nelle società tradizionali e come abbiamo presto disimparato. In questo libricino, non solo per bambini, Antonello Fiore ci spiega perché la preparazione consapevole è l’unica cosa che, invece, ci può salvare la vita».

Online è disponibile la registrazione webinar «Educazione ambientale e divulgazione scientifica per proteggere i cittadini dai pericoli naturali», che si è svolto il 4 febbraio scorso. Nel corso dell’evento organizzato da Rotary e Sigea è stato presentato il piccolo manuale di educazione ambientale «I tre cittadini». La serata ha visto la partecipazione di Mario Tozzi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Numero verde ONA

spot_img
spot_img
spot_img

Consulenza gratuita

    Articoli simili