venerdì, Luglio 19, 2024

Toscana in fiore: i campi di lavanda, un mosaico di colori e profumi

Ultime News

DURANTE L’ESTATE, LE COLLINE TOSCANE SI VESTONO DI VIOLA GRAZIE AI CAMPI DI LAVANDA: UN COLORE CHE INCANTA GLI OCCHI E RINVIGORISCE I SENSI. OLTRE AI PAPAVERI E AI GIRASOLI, OLTRE ALLE VERDI COLLINE PUNTEGGIATE DA ULIVETI E VIGNETI, LA TOSCANA DIVENTA UNA PICCOLA PROVENZA, A DUE PASSI DA CASA. DA LIVORNO A PISA, DA GROSSETO A LUCCA, I CAMPI DI LAVANDA SI ESTENDONO A PERDITA D’OCCHIO, CREANDO COSÌ UN’ESPERIENZA SENSORIALE UNICA E INDIMENTICABILE

La Toscana come la Provenza 

La Toscana, terra di ineguagliabile bellezza e ricchezza culturale, racchiude un mix incredibile di meraviglie storiche e naturali, oltre a tradizioni enogastronomiche di fama mondiale. Tra i suoi tesori, i campi di lavanda offrono uno scenario mozzafiato.

Durante i mesi estivi, la costa tirrenica si trasforma, infatti, in un mare di viola, grazie alla fioritura, che ricorda un quadro impressionista. 

Il profumo intenso e avvolgente della lavanda, il ronzio delle api instancabili e la vista dei fiori che ondeggiano al vento creano un’atmosfera di pace e serenità.

Uno dei luoghi più incantevoli per ammirare questo spettacolo naturale è Rosignano Marittimo, in provincia di Livorno. Qui, il colore viola-blu della pianta si fonde perfettamente con il cielo azzurro e il mare all’orizzonte.

Immersi in queste distese lilla, ci si trova catapultati in un universo parallelo, un mondo fatto di mille sfumature, profumi, suoni e sensazioni uniche.

Passeggiare nel silenzio della natura, cullati dal cinguettio degli uccelli e dalla danza delle piante mosse dal vento, avvolti dall’inebriante profumo di lavanda è un’esperienza di pura magia.

L’Incanto viola di Bolgheri, tra poesia e natura

Proseguendo sulla statale che da Livorno porta a Pisa, ogni chilometro è un viaggio nell’incanto, un susseguirsi di paesaggi in cui il giallo acceso dei campi di girasole e il rosso intenso dei papaveri rapiscono l’anima.

Giungendo a Bolgheri, un luogo che incanta i sensi, ci si trova immersi in un’atmosfera poetica. Tra gli alti filari di cipressi che si ergono maestosi, si apre uno scenario unico. Una tavolozza di colori circonda l’oratorio di San Guido. Parliamo della chiesetta che ispirò le parole del poeta Giosuè Carducci (1835 – 1907), nella poesia “Davanti San Guido”.

I viaggiatori che percorrono questa strada incantata non possono sfuggire al fascino di questo angolo di paradiso. Molti si fermano, catturati dalla bellezza senza tempo di questo luogo ameno, unico al mondo.

Cromatismi toscani 

Oltre a passeggiare tra i filari e a catturare con lo sguardo ogni sfumatura di questo mare viola, i visitatori hanno l’opportunità di partecipare a workshop, veri e propri viaggi nel mondo segreto di questa pianta aromatica.

Tra campi, fattorie e aziende agricole, sono disponibili visite guidate e degustazioni che svelano i mille usi e segreti di questa meraviglia naturale. Originaria delle regioni mediterranee, la lavanda (genere lavandula) è coltivata principalmente per scopi ornamentali. Tuttavia, oltre ad essere un fiore di rara bellezza, è una delle piante più versatili che la natura ci regala. 

La lavanda, una pianta versatile

A seguire, alcune delle caratteristiche principali di questa pianta.

  • Proprietà calmanti: il suo olio essenziale è noto per le proprietà calmanti e rilassanti. Ragion per cui è spesso utilizzato in aromaterapia per favorire il sonno e ridurre lo stress e l’ansia;
  • Utilizzi cosmetici: la lavanda è un ingrediente comune in prodotti cosmetici e per la cura della pelle, grazie alle sue proprietà lenitive e antisettiche. È presente in creme, lozioni, saponi e shampoo;
  • In cucina: i fiori vengono utilizzati per aromatizzare dolci, tè, biscotti e altri prodotti da forno. La sua fragranza delicata può conferire un tocco floreale a molti piatti.

Curiosità 

La lavanda è una pianta rustica e resistente, che cresce meglio in terreni ben drenati e soleggiati. È diffusa in molte regioni del mondo, dalle regioni mediterranee all’Australia e alla Nuova Zelanda.  

È spesso associata alla purezza, alla pace e alla tranquillità. I suoi fiori viola hanno anche un significato di devozione e amore.

Grazie alla sua straordinaria bellezza, ha ispirato numerosi poeti, scrittori e artisti nel corso della storia. Ad esempio, il poeta inglese William Wordsworth ne ha celebrato la fragranza nella poesia “I Wandered Lonely as a Cloud”. Altri artisti, come Vincent Van Gogh, hanno dipinto paesaggi con campi di lavanda.

Insomma, chi credeva che questo spettacolo fosse appannaggio esclusivo della Provenza, ha dovuto ricredersi. Le distese viola-blu sono diventate un’icona della Toscana, un luogo imprescindibile per chi cerca bellezza e armonia nella natura.

Numero verde ONA

spot_img
spot_img
spot_img

Consulenza gratuita

    Articoli simili