sabato, Novembre 26, 2022

In arrivo anche le t-shirt WWF contro la plastica sulle nostre spiagge

Ultime News

Per supportare l’iniziativa spiagge plastic-free sono state ideate delle simpatiche T-shirt WWF. Si spera riescano a coinvolgere il pubblico nella nobile impresa dell’associazione ambientale.

Maglia WWF: un brand per la nostra terra

T-shirt WWF

L’attrice catanese Stefania Spampinato sostiene l’idea. Ha scelto di indossare per prima la maglia che raffigura il simpatico panda che tutti conosciamo come simbolo di riferimento del WWF. Dallo scorso 24 giugno  è possibile acquistare le magliette, autografate dall’attrice catanese direttamente sulla piattaforma solidale Charity Stars.

Le T-shirt WWF stanno già riscuotendo successo. Sono state firmate inizialmente 8 capi, di cui 3 già risultano acquistate. Non si escludono però ulteriori iniziative altrettanto interessanti nel caso le magliette venissero acquistate tutte.

L’obiettivo del WWF è quello di salvare le spiagge italiane dall’inquinamento da plastica. Questo è un traguardo nobile per il quale moltissimi volontari si stanno impegnando settimana dopo settimana. Ha visto mettersi in gioco anche volti noti come appunto la protagonista della serie tv statunitense Grey’s Anatomy e il conduttore italiano Rosario Fiorello.

È possibile acquistare una t-shirt al costo di 50 euro. Il ricavato naturalmente sarà devoluto alla campagna #GenerAzioneMare. L’attività coinvolge volontari, enti pubblici, istituzioni, aziende e pescatori uniti per illustrare la pesca sostenibile e il consumo responsabile di specie ittiche.

Salvaguardare il pianeta è un nostro dovere

Il WWF è forse l’associazione ambientalista maggiormente attiva su scala globale. Nell’ultimo periodo però abbiamo notato che in Italia è impegnata in numerose iniziative proprio per salvaguardare spiagge e mari italiani. Ogni anno, circa 8miliardi di tonnellate di plastica finiscono nei mari di tutto il mondo. Entro il 2050 potrebbe esserci più plastica in mare che pesci. Secondo alcune stime, un buon 50% dei rifiuti presenti nelle acque italiane è proprio di plastica. Questo conferma quanto il fenomeno si stia ampliando e quanto grave stia diventando la situazione.

Vi ricordiamo che il tour di Spiagge plastic-free continua sui litorali italiani ogni weekend di questa calda estate. Per partecipare alla nobile missione di salvaguardare il nostro patrimonio paesaggistico e la salute dell’ecosistema che ci circonda, basta visitare il sito del WWF.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Numero verde ONA

spot_img
spot_img
spot_img

Consulenza gratuita

    Articoli simili