venerdì, Agosto 19, 2022

“Sailing for children in hospital” per i pazienti di Gaslini

Ultime News

BIOLOGIA MARINA A BORDO DI UNA BARCA, PER BAMBINI IN CURA. È QUANTO REALIZZATO A GENOVA CON IL PROGETTO “SAILING FOR CHILDREN IN HOSPITAL”

Una mattinata a bordo della barca Maxi 100 ARCA Sgr è stata dedicata ai minori in cura all’Ospedale Pediatrico Istituto Giannina Gaslini.

Anche alcuni ospitati dalle case di accoglienza di Genova sono stati invitati a trascorrere alcune ore sulla barca. L’iniziativa “Sailing for children in hospital – cleaning the sea edition”, si è svolta il 18 giugno scorso al Porto Antico di Genova.

La giornata è stata organizzata nell’ambito della tre giorni “Un mare di opportunità. Blue economy e crescita sostenibile”. Ciò in occasione dell’arrivo a Genova della Rolex Giraglia 2022.

Una iniziativa marina per i bambini del Gaslini

Saili ng for children in hospital

Il progetto “Sailing for children in hospital” destinato ai minori in cura all’Istituto Gaslini di Genova è stato organizzato dal Porto dei Piccoli.

Hanno collaborato anche Fast and Furio Sailing Team, Banca Carige e ARCA Fondi Sgr per regalare qualche ora di svago ai piccoli pazienti.

Per i piccoli pazienti, il progetto ha previsto uscite in barca e laboratori di sostenibilità ambientale.

“Sailing for children in hospital” è un progetto avviato nel 2021 che ha offerto l’opportunità ai piccoli degenti di salire a bordo del 100 piedi. Insieme con loro il team dello skipper e ambassador del Porto dei piccoli, Furio Benussi, con l’obiettivo di allontanarli per qualche ora dalle stanze dell’ospedale.

Tutto questo con i laboratori svolti dai professionisti del Porto dei piccoli per sensibilizzare ed educare i bambini sul tema dell’inquinamento marino da macro e microplastiche.

I laboratori per i piccoli pazienti

Il Porto dei piccoli ha progettato nello specifico i seguenti laboratori:

  1. Raccolta e analisi delle plastiche in mare,
  2. Raccolta di campioni di acqua marina con retini da plancton,
  3. Osservazione e classificazione attraverso un microscopio portatile,
  4. Convivenza animali – plastica: analisi della risposta di diverse specie di animali marini alla presenza della plastica,
  5. Comprensione del ruolo assunto dai rifiuti plastici nell’ecosistema marino,
  6. Il percorso delle microplastiche: ricostruzione del percorso della plastica per scoprire quali sono gli agenti atmosferici che intervengono nel renderle presenti nell’ambiente marino.

«Lavorando con i bambini mi sono reso conto che la salvaguardia dell’ambiente è una loro dote innata, che spesso va perduta con la crescita». È quanto dichiarato Nicola Rasore, biologo marino del Porto dei piccoli e ricercatore dell’Università di Genova.

«Il compito di noi operatori – ha aggiunto – è esaltare questa qualità e fornire al bambino i giusti strumenti per essere un futuro cittadino consapevole del pianeta Terra».

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Numero verde ONA

spot_img
spot_img
spot_img

Consulenza gratuita

    Articoli simili