giovedì, Febbraio 9, 2023

“Pianeta Terra Festival”, una rivoluzione per la sostenibilità

Ultime News

“PIANETA TERRA FESTIVAL”, L’EVENTO TOSCANO MIRA A OPERARE UNA VERA E PROPRIA RIVOLUZIONE PER LA SOSTENIBILITÀ. È UN BANCO DI PROVA DIFFICILE, MA DECISIVO PER IL NOSTRO FUTURO

Indagare sullo stato di salute del nostro Pianeta, indicare soluzioni, immaginare futuri durevoli, costruire una sensibilità e una coscienza nuove rispetto alle gravi questioni ambientali.

Sono questi i temi che animano il “Pianeta Terra Festival”, l’evento in corso di svolgimento a Lucca fino al prossimo 9 ottobre. La prima edizione del Festival, diretta dallo scienziato Stefano Mancuso (nella foto), è progettata e organizzata dagli Editori Laterza e promossa dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.

Vuole essere una festa della vita, di ogni singola vita e dell’unico posto dell’universo che conosciamo in grado di ospitarla: il nostro pianeta. Gli incontri si svolgono nella Chiesa di San Francesco, nel Palazzo Ducale e presso l’Orto Botanico di Lucca.  

Al “Pianeta Terra Festival” si parla di ecosistemi, biodiversità, energia, agricoltura, alimentazione

Pianeta Terra sarà il luogo giusto per confrontarsi con studiosi d’eccezione, nazionali e internazionali, autorevoli per rigore scientifico e brillanti per efficacia comunicativa.

Negli oltre settanta appuntamenti previsti durante i quattro giorni del festival si parla di ecosistemi, di biodiversità, di energia, di agricoltura e alimentazione. Ma anche di sviluppo urbano, di risorse, di finanza green, di storia, antropologia, filosofia, arte, letteratura, musica, fotografia, cinema. Lucca sarà la cornice ideale per ascoltare storie straordinarie di donne e uomini impegnati nella difesa dell’ambiente.

La scienza è ormai da anni unanime nell’affermare che il riscaldamento globale è il problema più grande che l’umanità si sia mai trovata ad affrontare.

Pianeta Terra vuole dare il suo contributo alla formazione di un’opinione pubblica informata attraverso il patrimonio di competenze trasversali offerte negli incontri del Festival.

Un Festival ricco di personalità di altissimo profilo, lecture, lezioni, spettacoli

Durante le quattro giornate del festival interverranno personalità di altissimo profilo: scienziati, antropologi, filosofi, economisti, architetti, urbanisti, storici, scrittori, artisti, innovatori, attivisti, policy makers.

La Scuola IMT Alti Studi Lucca, la Scuola Universitaria Superiore Sant’Anna e l’Università di Pisa cureranno alcune importanti lecture.

Il programma sarà arricchito da lezioni, monologhi, racconti, performance. Non mancheranno concerti, spettacoli e premi.

Infatti, “Pianeta Terra Festival”, in collaborazione con Lucca Film Festival e Green Cross Italia (l’associazione ambientalista fondata da Mikhail Gorbaciov), lancerà la prima edizione del Green Tree Award.

Si tratta di un premio per il film europeo più attento e sensibile alle tematiche ambientali. Saranno selezionati cinque film e una giuria premierà, in occasione del Festival, il film vincitore.

L’importanza del festival per la città di Lucca

Il festival darà vita a occasioni di confronto su tematiche che coinvolgono il territorio lucchese, in considerazione delle peculiarità del suo tessuto industriale e produttivo.

Lucca potrà così diventare un centro di riferimento per l’innovazione a favore della “rivoluzione per la sostenibilità”. La manifestazione arriva a Lucca grazie alla straordinaria partecipazione corale delle molte realtà culturali, istituzionali e imprenditoriali del territorio.

Il progetto ha, inoltre, ottenuto il patrocinio di importanti enti. Gli incontri di “Pianeta Terra Festival” sono a ingresso libero fino a esaurimento posti. Il programma completo e tutte le informazioni pratiche sono disponibili e costantemente aggiornati su questo sito e sui canali social Facebook, Instagram e Twitter.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Numero verde ONA

spot_img
spot_img
spot_img

Consulenza gratuita

    Articoli simili