lunedì, Luglio 22, 2024

“Natura in Campo”, nel Lazio si valorizza il territorio

Ultime News

SI CHIAMA “NATURA IN CAMPO – I PRODOTTI DEI PARCHI” ED È IL PORGETTO DI VALORIZZAZIONE DEI PRODOTTI LOCALI E DEL TERRITORIO PROMOSSO DALLA REGIONE LAZIO. LE AZIENDE INCONTRANO I CITTADINI NELLA NATURA

Si chiama “Natura in Campo – i prodotti dei parchi” ed è il progetto della Regione Lazio che vede i prodotti del territorio valorizzati. In particolare, parliamo di produzioni agro-alimentari sostenibili e tradizionali delle aree naturali protette. Possono richiedere il marchio, sono state inserite anche le cooperative sociali di tipo A e B che praticano agricoltura sociale. Premialità nell’assegnazione del punteggio, inoltre, sono previste per le aziende che aderiscono al progetto regionale “Ossigeno”.

parchi lazio
Mappa dei parchi del Lazio

“Natura in Campo”, progetto con i fondi europei

Il progetto, come spiega la Regione Lazio, era stato finanziato nell’ambito del DOCUP Obiettivo 2 2000 – 2006 ed è stato il primo progetto integrato, nella Regione Lazio, per la promozione delle produzioni agroalimentari delle aree protette.

L’intervento è stato diviso in tre azioni coordinate:

  • Rilevamento delle produzioni e realizzazione dell’Atlante dei prodotti dei Parchi del Lazio, in versione cartacea e in versione on-line;
  • Adozione di un “marchio” per i prodotti dei parchi con relativo regolamento che ne disciplina requisiti e modalità di concessione ed utilizzazione, e relative azioni promozionali verso il grande pubblico e verso gli operatori economici;
  • Realizzazione di una rete di punti di esposizione e vendita nelle aree protette, collegati ad un punto di presenza nella città di Roma.

Rispetto ad analoghe iniziative realizzate in ambito nazionale, “Natura in Campo” si differenzia per il respiro regionale che si è dato al progetto, mettendo in rete le singole esperienze ed iniziative delle aree protette e creando un unico marchio commerciale per ottimizzare l’uso delle risorse umane e finanziarie.

Alberi monumentali

Contro il cambiamento climatico: il progetto “Ossigeno”

L’altro progetto della Regione Lazio, citato anche in «Natura in Campo», è “Ossigeno”. Quest’ultimo prevede la piantumazione di nuovi alberi nel territorio regionale.

È valso finora un investimento di 12milioni di euro in tre anni e punta ad arrivare alla messa a dimora di 6milioni di nuovi alberi e arbusti autoctoni. Uno per ogni abitante della regione.

«Un progetto di tutte e di tutti, una svolta green per fare del Lazio la regione della sostenibilità ambientale», spiega la Regione. Il terzo ed ultimo avviso, scaduto a dicembre 2023, ha previsto piantumazioni in cinque lotti di territorio compresi tra Roma Capitale, Città metropolitana di Roma Capitale, Frosinone, Latina e Rieti.

Vitigni resistenti

“Natura in Campo”: a Pasqua si valorizzano i Lepini

Appuntamento il 27 marzo, dalle 17.30, con “Natura in Campo” sui Monti Lepini. Un incontro di sensibilizzazione con le aziende del territorio, infatti, è previsto a Cori, presso l’azienda agricola biologica Marco Carpineti.

L’evento sarà inaugurato dal presidente della Compagnia dei Lepini, Quirino Briganti, che introdurrà la serata. Interverrà anche il sindaco del del Comune di Cori, Mauro De Lillis. Gli assessori Elena Palazzo e Giancarlo Righini, ed i dirigenti Nicoletta Cutolo e Vito Consoli, relazioneranno sulle politiche regionali per la promozione della sostenibilità ambientale e agricola.

Non mancheranno esperti del settore. Ci saranno l’agronomo Alberto Bono, il presidente della Strada del vino nonché Presidente del GAL dei Monti Lepini, Marco Carpineti, e il funzionario regionale referente del Marchio “Natura in Campo” Mario Busatto. Insieme arricchiranno il dibattito, con approfondimenti e riflessioni sulle sfide e le opportunità per il settore agricolo e ambientale nei Monti Lepini.

“Natura in Campo” rappresenta «un importante progetto regionale volto a valorizzare e promuovere le produzioni agricole di alta qualità dei Parchi del Lazio. Nel pieno rispetto delle risorse naturali e della biodiversità che caratterizzano questa splendida regione. Il marchio “Natura in Campo” – spiega la Compagnia dei Lepini in una nota – conferisce un riconoscimento tangibile alle aziende che operano nel rispetto dell’ambiente e delle tradizioni locali, sottolineando l’importanza della sostenibilità e della valorizzazione del territorio».

Numero verde ONA

spot_img
spot_img
spot_img

Consulenza gratuita

    Articoli simili