lunedì, Luglio 15, 2024

Lupi in pericolo, lanciata una petizione per salvarli

Ultime News

IL PARLAMENTO EUROPEO HA ADOTTATO UNA PROPOSTA DI RISOLUZIONE PER DECLASSARE LO STATUS DI PROTEZIONE DEI LUPI. UN CORO DI PROTESTE SI È LEVATO CONTRO QUESTA DECISIONE E L’ASSOCIAZIONE META PARMA HA LANCIATO UNA PETIZIONE PER SALVARE I LUPI

I lupi sono animali molto amati ma sono in pericolo e rischiano di essere uccisi nonostante il loro status di specie protetta. Il 24 novembre scorso, il Parlamento europeo ha adottato una proposta di risoluzione che chiede il declassamento dello status di protezione dei lupi.

La risoluzione approvata non ha effetti immediati ma è un pericoloso passo verso una possibile mattanza. I cittadini sono indignati e protestano vibratamente sui social, soprattutto su Tik Tok, dove in pochi giorni la notizia si è diffusa a macchia d’olio. I commenti sono indicativi di una chiara volontà popolare: “I lupi non si toccano!”.

Un boom di firme per la petizione “Salviamo i lupi”

Sul sito change.org, l’associazione Meta Parma ha aperto una petizione dal titolo Salviamo i lupi, che in un solo giorno ha superato le 3.500 firme.

Il testo della petizione, in sintesi, riporta quanto segue: “È ora di smetterla di dire che gli animali sono pericolosi, soprattutto i cinghiali che invece sono addirittura innocui e non sono neanche predatori, e basterebbe anche soltanto osservare i cinghiali della Sfattoria degli Ultimi per capirlo. È stato tolto tutto agli animali, e ci ritroviamo con orsi chiusi in piccole gabbie, cinghiali sterminati e ora anche lupi a rischio mattanza. I lupi non sono più a rischio di estinzione, dicono. E che cosa vorrebbero fare, ucciderli e farli tornare a rischio di estinzione? E dopo passeranno ai cani randagi, o ai cani dei canili? Gli animali non sono un pericolo per l’uomo, il vero pericolo per tutti, umani e animali, è l’umano disumano”.

La difesa di Meta Parma

Secondo l’associazione Meta Parma, che difende gli animali selvatici, i lupi non sono pericolosi per gli umani. Non attaccano l’uomo e non lo riconoscono come possibile preda, bensì come una minaccia da cui allontanarsi velocemente.

Sono vittime di pregiudizi e di falsità diffuse con il preciso scopo di convincere l’opinione pubblica che possano esserci dei validi motivi per ucciderli.

Il lupo era una specie protetta e ora, come tutte le altre specie, non è più al sicuro. La risoluzione approvata dal Parlamento europeo, pur non avendo effetti immediati, è un pericoloso passo verso un possibile sterminio di questi animali.

«Giù i fucili dai lupi, piuttosto aboliamo la caccia e facciamo pace con la natura e il mondo intero», è l’invito di Meta Parma a tutti i cittadini.

Numero verde ONA

spot_img
spot_img
spot_img

Consulenza gratuita

    Articoli simili