venerdì, Aprile 12, 2024

La storia di Casper: dal terrore delle persone all’adozione

Ultime News

CASPER UN CAGNOLINO PROBLEMATICO HA TROVATO UNA FAMIGLIA CHE LO HA ADOTTATO.  FONDAMENTALE IL LAVORO SUL CAMPO CON UN TEAM DI EDUCATORI CINOFILI ESPERTI E GRAZIE AL PROGRAMMA #NESSUNOESCLUSO DELLA FONDAZIONE CAVE CANEM

Una storia a lieto fine proprio in coincidenza con la “Giornata internazionale delle famiglie”, che si celebra ogni anno il 15 maggio. L’International Day Of Families è stata proclamata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 1993.  

Casper, un meticcio di piccola taglia è stato recuperato a marzo 2022 insieme con la sorellina Fifa. Grazie alla Fondazione Cave Canem, il “Gruppo Coraggio” inserì i due pelosi, entrambi all’epoca molto spaventati, nel programma #NessunoEscluso.

Il lavoro del team di addestratori consiste nel fornire supporto a cani traumatizzati, fobici o paurosi, affinché possano ritrovare l’equilibrio perduto e aumentare le speranze di una vita in famiglia. Le educatrici e gli educatori cinofili del “Gruppo Coraggio” sono esperti in questa tipologia di cani e con un background di esperienze significative in recupero comportamentale.

È così che Fifa trovò la sua famiglia dopo poco, Casper invece rimase in canile. Un colpo di fortuna ha voluto che una sua foto, trovata online, ha fatto breccia nel cuore di Ambra, la piccola di casa di una famiglia romana in cerca di un cane da adottare.

“Due orecchie giganti, zampe secche, è buffo, ma è stato amore a prima vista”, racconta la famiglia. Questa ha incontrato Casper la prima volta con la supervisione di Edoardo Morellini. L’educatore cinofilo della Fondazione Cave Canem già si occupava del meticcio con la responsabile delle adozioni dell’Associazione 6 Orme Odv.

Progressivamente, con il supporto di Edoardo Morellini e la supervisione del Dog Trainer Manager Mirko Zuccari, Casper – come a suo tempo Fifa – ha imparato a fidarsi delle persone. Quindi, il peloso è arrivando alla fase della generalizzazione, in cui ha iniziato a uscire anche con i volontari e le volontarie.

Una nuova vita per Casper

“Da qui comincia il nostro percorso di adozione – spiega la famiglia adottiva -. Ed è stato veramente utilissimo avere sempre con noi Edoardo, il bravissimo educatore di Casper che ci ha accompagnato passo dopo passo spiegandoci come comportarci, cosa aspettarci e cosa fare in situazioni di stress. Sempre disponibile a rispondere alle nostre mille domande”.

Casper si spaventa ancora per ogni rumore, ma sta diventando un cane giocoso e molto affettuoso. “Il percorso è ancora lungo, ma noi siamo felicissimi di percorrerlo sulle nostre due gambe e sulle sue quattro zampe e felicissimi della nostra famiglia allargata”.

La Fondazione Cave Canem

Dal 2019 #NessunoEscluso ha cambiato il destino di circa 2mila quattrozampe, altrimenti condannati a vivere in un box di canile. Di questi, 1093 hanno trovato una famiglia. Il programma, su base nazionale, ha preso avvio nel Canile Valle Grande, alle porte di Roma.

I professionisti della Fondazione Cave Canem, esperti in tutela giuridica degli animali, sono al fianco delle Amministrazioni comunali nell’efficientamento dei canili e nel contrasto al fenomeno dei canili “lager”.

Numero verde ONA

spot_img
spot_img
spot_img

Consulenza gratuita

    Articoli simili