mercoledì, Maggio 29, 2024

“La piccola biblioteca del bosco”: un progetto innovativo a Milano

Ultime News

FIEMME TREMILA PRESENTA, IN OCCASIONE DELLA MILANO DESIGN WEEK, LA “PICCOLA BIBLIOTECA DEL BOSCO”, UN PROGETTO ORIGINALE, NATO DALLA CREATIVITÀ DI ANNA QUINZ E STUDIO BABAI. UNO SPAZIO MAGICO, CON UN ALLESTIMENTO IN GRADO DI CONCRETIZZARE IL LEGAME TRA IL BOSCO E LA BIBLIOTECA, OFFRENDO UNA STRAORDINARIA ESPERIENZA MULTISENSORIALE AI VISITATORI

Esplorando il magico bosco: volumi reali e immaginari

La “Piccola biblioteca del bosco”, sarà allestita al Fiemme Store nel Brera Design District dal 15 al 20 aprile. Il tema sarà “Materia Natura” del Fuorisalone 2024. Il progetto indaga il parallelismo tra il bosco e la biblioteca, come forma di racconto, custode, come ogni biblioteca, di storie, miti e saperi antichissimi.

La “Piccola Biblioteca del Bosco” offre una vasta selezione di libri dedicati al bosco e al suo rapporto con l’architettura, l‘arte e la cultura. In particolare, il progetto presenta cento volumi immaginari creati su blocchi di legno recuperato dalla produzione di Fiemme Tremila, con copertine e incipit di nuove storie ideate da Anna Quinz e Studio Babai.

Creazione e selezione dei titoli e temi

Per individuare i temi e creare i titoli, «Abbiamo lavorato sui quattro strati del bosco – spiega Quinz –. Partendo dalle radici e da ciò che accade sottoterra, tra sassi, vermi e lombrichi e continuando con il sottobosco e quindi con funghi, muschi e piccoli frutti. Salendo poi verso l’alto, su tronco e corteccia, fino a raggiungere lo strato aereo popolato da foglie, rami, uccelli, nella tensione verticale dell’albero che punta al cielo». 

I titoli dei libri sono ispirati ai quattro strati del bosco, dal sottosuolo alla volta celeste, offrendo storie avvincenti come “Breviario per Abitanti del Buio” e “La Leggenda di Scuromanto”.

Il progetto grafico delle copertine è stato sviluppato da Studio Babai, utilizzando pattern ispirati alle decorazioni della Wiener Werkstätte, un’innovativa comunità di produzione viennese e una palette di colori ispirata alle tonalità della foresta.

Il meraviglioso mondo della “Piccola Biblioteca del Bosco”

La “Piccola Biblioteca del Bosco”, che non ha nulla da invidiare alle biblioteche tradizionali, offre una vasta gamma di generi letterari, da saggi a gialli, da ricettari a romanzi rosa, creando un’esperienza di lettura coinvolgente per tutti i visitatori. Ogni libro immaginario è firmato da autori inventati, evidenziando l’attenzione al dettaglio e alla creatività dietro al progetto.

I libri immaginari saranno il punto di partenza per una serie di racconti pubblicati online da Erika Felicetti, scrittrice emergente originaria di Predazzo.

Il mistero sugli autori dei libri e casa editrice

Tutte le opere sono firmate da autori inventati: la cura dedicata all’ideazione di ogni singolo nome rivela l’attenzione al dettaglio alla base del progetto. Non poteva mancare la casa editrice deputata alla pubblicazione, anche questa, ovviamente, di fantasia. Ntra i Péci, che vuol dire tra gli abeti nel dialetto della Val di Fiemme, terra dai 3mila alberi pro capite, proprio come racconta il nome stesso di Fiemme Tremila.

Esposizione

La “Piccola biblioteca del bosco” sarà esposta al Fiemme Store Milano durante il Fuorisalone, prima di essere trasferita allo stabilimento aziendale di Predazzo. Da qui, questa straordinaria iniziativa potrebbe intraprendere nuove avventure nel mondo. È possibile seguire la crescita di questa particolare foresta letteraria connettendosi a @lapiccolabibliotecadelbosco

Numero verde ONA

spot_img
spot_img
spot_img

Consulenza gratuita

    Articoli simili