Irlanda: alberi contro cambiamenti climatici

Una foresta irlandese

L’Irlanda pianterà 440milioni di alberi contro i cambiamenti climatici: M5S e PD ci sentite?

 

Per combattere i cambiamenti climatici, l’Irlanda pianterà 22milioni di alberi l’anno; il tutto per venti anni, fino ad arrivare a un massimo di 440milioni di piante.

Saranno interessati 8mila ettari di terreno, ora campi agricoli che saranno riforestati.  Il target è del 70% di piante conifere (pini e cipressi) e il 30% di piante a foglie ampie.

L’Irlanda, così, aumenterà la superficie delle proprie foreste e si prenderà cura del suolo in modo che già entro il 2030 buona parte della ricattura di anidride carbonica possa arrivare dagli alberi.

La comunità agricola non è felicissima di questa scelta e il governo ne è consapevole, per cui nei prossimi anni ci saranno anche vari incontri con gli agricoltori per incoraggiarli a partecipare nell’iniziativa.

Altri obiettivi dell’Irlanda: aumenti massicci di automobili elettriche con incentivi per arrivare fino a 100mila autovetture l’anno, con l’obiettivo di 1milione di auto elettriche entro il 2030 e ristrutturazione di almeno 50mila case l’anno, con lavori di retro-fit per aumentare l’efficienza energetica.

E veniamo all’unione PD – M5S, che è proprio un teatrino che fa un po’ vergognare.

A me non importa davvero di chi è seduto su quelle poltrone rosse. Vorrei solo che lor signori prendano esempio e che facciano lo stesso in Italia. Quanti campi semiabbandonati ci sono, in attesa di essere riforestati? Quante città invece di curare il verde lo abbattono ciecamente e stupidamente senza che nessuno faccia niente?

E che dire di Jovanotti (che pietà) che per fare i suoi concerti della vanità fa sradicare alberi a destra e a manca?

Alberi, alberi, alberi: è questa la risposta facile e ottimale a tanti guai del nostro tempo.

 

Leave a Comment

Your email address will not be published.