venerdì, Agosto 19, 2022

Imperativo: emissioni zero entro il 2050

Ultime News

EMISSIONI ZERO ENTRO IL 2050 E RIDURRE LA DIPENDENZA DEI PAESI DALLE IMPORTAZIONI DI COMBUSTIBILI FOSSILI. SE NE DISCUTERÀ ALLA “SETTIMA CONFERENZA MONDIALE ANNUALE” DELL’AGENZIA INTERNAZIONALE PER L’ENERGIA A SONDERBORG, IN DANIMARCA

Per limitare il riscaldamento globale a 1,5 gradi sopra i livelli preindustriali, è necessario ricorrere a misure di efficienza energetica e ottenere un’ampia riduzione mondiale delle emissioni.

Questa richiesta urgente di azione sull’efficienza energetica sarà l’obiettivo principale della “Settima Conferenza Mondiale Annuale” dell’Agenzia Internazionale per l’Energia.

Fondamentale è la mansione dell’AIE per ridurre la dipendenza dei Paesi dalle importazioni di combustibili fossili, rafforzando nel contempo i progressi verso gli imperativi netti di zero emissioni.

Leader mondiali di Stato, di governo e dell’industria si incontreranno nella città di Sonderborg, nel sud della Danimarca, del 7 al 9 giugno prossimi. Il congresso capita in un momento in cui le soluzioni di efficienza energetica non sono mai state così rilevanti e necessarie.

Clicca qui per visionare l’elenco dei relatori

Accoglieranno il meeting internazionale l’AIE e il ministero del Clima, Energia e Servizi pubblici della Danimarca, con il supporto del settore privato della società di ingegneria globale Danfoss.

Gli obiettivi della conferenza

Lo scopo principale della conferenza, sarà trovare soluzioni per una rapida applicazione dell’efficienza energetica in vari settori come industria, trasporti, edilizia ed edifici esistenti.

Si discuterà, inoltre, su come affrontare e superare la crisi climatica e ridurre le emissioni di gas serra, rafforzando al contempo la sicurezza energetica.

L’evento, che si svolgerà da martedì 7 giugno a giovedì 9 giugno 2022, vedrà la più alta presenza politica di sempre. Una tale collaborazione sull’efficienza energetica può fornire i progressi tanto necessari verso economie a emissioni zero e basse emissioni di carbonio.

Azioni concrete e pratiche saranno rese possibili grazie a nuove tecnologie, per fermare gli sprechi energetici inutili nei suddetti settori.

Insieme, l’AIE, il ministero del Clima, Energia e Servizi pubblici scandinavo e Danfoss, presenteranno il ruolo e l’opportunità che la tecnologia offre per aumentare l’efficienza energetica.

Un percorso globale, per raggiungere l’obiettivo di emissioni zero entro il 2050, con soluzioni in grado di affrontare l’attuale sicurezza energetica e le pressioni del mercato. Ma à necessario agire subito.

«La conferenza sottolinea l’importanza di un’azione urgente – ha dichiarato Kim Fausing presidente e CEO di Danfoss -. L‘energia più verde, più conveniente e più sicura è l’energia che non utilizziamo».

Perché Sonderborg?

La Danimarca è già un Paese leader a livello globale nella transizione verde. Il comune di Sonderborg collabora con aziende locali con l’obiettivo di ridurre le emissioni, già da quindici anni. Dal 2007 al 2020, la cittadina danese ha raggiunto l’importante traguardo di aver ridotto la CO2 di del 51,7 percento, pari a 362.208 tonnellate di anidride carbonica.

Continuando a questo ritmo, il comune danese è sulla buona strada per raggiungere la neutralità carbonica nei suoi sistemi energetici entro il 2029. Venti anni prima del resto del Paese.

Questo obiettivo è stato concretizzato grazie a ProjectZERO, un partenariato pubblico-privato di cui Danfoss è parte attiva.

La società di ingegneria globale Danfoss che ha, infatti, una sede a Sonderborg, ha anche preso provvedimenti per ridurre le emissioni di anidride carbonica.

L’azienda ha avviato la trasformazione energetica al suo campus di 250mila metri quadrati, passando dal 100% di energia termica proveniente da combustibili fossili, nel 2015, per diventare completamente CO2 neutra entro la fine del 2022.

«La scienza è chiara e ora è il momento di agire – afferma Fausing -. Tutti devono rimboccarsi le maniche, prendere la transizione verde molto più seriamente e implementare le tecnologie che sono oggi prontamente disponibili».

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Numero verde ONA

spot_img
spot_img
spot_img

Consulenza gratuita

    Articoli simili