mercoledì, Maggio 29, 2024

Il tema della sostenibilità ambientale nel nuovo album di Korishanti

Ultime News

IN USCITA IL SECONDO ALBUM DEL GRUPPO TORINESE KORISHANTI DAL TITOLO “IL SOGNO DI GRETA E ALTRE STORIE”. DIECI BRANI CHE SI RIVELANO UNA MESCOLANZA E UNA CONTAMINAZIONE DI STILI CHE INVITANO ANCHE ALLA SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE

“Il sogno di Greta e altre storie” è il secondo lavoro autoprodotto del gruppo torinese Korishanti. È ora in uscita dopo aver preso forma nella cantina della band (KrotaSound), a Torino, durante la pandemia. Nuove sonorità arricchiscono il sound “contaminato” tipico del gruppo.

Tra queste, il basso fretless di Pier Paolo Prospero e la voce e il flauto di Paola Scelfo, ultimi arrivati in ordine cronologico nella band.

Resta la prerogativa di cantare non solo in italiano, ma anche in napoletano e siciliano, dimostrando, così, la volontà di mescolare culture e suoni.

E se il sitar promette sonorità orientali, le diverse estrazioni degli altri musicisti danno luogo a un risultato sonoro sorprendente. È un caleidoscopio di suoni e colori originalissimo. Il messaggio contenuto nei testi è pacifista, ambientalista, di inclusione e di denuncia. Non mancano, tuttavia, canzoni intimiste e brani strumentali.

I Korishanti, un trio strumentale attivo dal 2009

Il progetto Korishanti (Kori, da cuori in dialetto siciliano, Shanti, pace in hindi, cioè cuori in pace) nasce come trio strumentale nel 2009 nel capoluogo piemontese.

Sono il sitarista Michele Campanella e il cantautore Franco Rapillo, in arte Cico Moreno, amici di lunga data, a dar vita al gruppo. Nel tempo, i due iniziano a lavorare sui testi, approdando alla forma della canzone e arrivando ad aumentare l’organico per proporre un set elettrico.

L’idea è quella di abbinare testi impegnati a una musica che mescoli suoni, culture e generazioni diverse. Per i Korishanti, la musica rappresenta una compagna di vita, un modo di condividere e comunicare sensazioni, pensieri, emozioni. La contaminazione è il territorio nel quale il gruppo si muove a proprio agio, mentre la sintonia tra i musicisti è il collante.

Il gruppo e l’album “Il sogno di Greta”

Fanno parte del gruppo Korishanti Cico Moreno – voce, chitarra acustica e guitar synth; Michele Campanella – sitar, Fabrizio Florio – chitarra elettrica. E poi anche Pier Paolo Prospero – basso elettrico, Manuele Zanni – batteria, Paola Scelfo – voce e cori, flauto.

 “Il sogno di Greta”, che dà il titolo all’album, è un brano che invita i popoli all’unione e alla responsabilità individuale nel perseguire cambiamenti epocali. Tra questi, la sostenibilità ambientale.

Il singolo “ospita” Luciana Littizzetto nel recitativo iniziale. Altri brani che compongono l’album sono:

  • “Se l’anima”,
  • “Quannu la vita chiama”,
  •  “Sahara”,
  • “L’acqua è vita”;
  • “Prima del temporale”,
  • “Terra”,
  • “Il tempo di partire”,
  • “Fiori dal fango”.

Korishanti, le tappe della loro carriera

Nel 2018 arrivano in finale al concorso “Emergenza Festival Piemonte” a Torino.

Nel 2019 esce il loro primo EP “Voleremo. Dal mediterraneo all’Oriente”, autoprodotto ed edito da Zara Edizioni. Nell’inverno 2019 arrivano in finale al concorso “Tour Music Fest” a Roma, tra circa cinquecento partecipanti.

Nel 2021 esce il video “Il sogno di Greta” con la partecipazione di Luciana Littizzetto. Nell’autunno 2021 vincono il premio “Friday’s The Future” per il video “Il sogno di Greta” al MEI 2021 a Faenza. Partecipano poi alla Milano Music Week invitati da AFI.

Nel 2022 pubblicano il loro secondo lavoro “Il sogno di Greta e altre storie”, album di dieci brani autoprodotto ed edito da Zara Edizioni. Nell’estate 2022 aprono il concerto di Eugenio Bennato con un set acustico.

Numero verde ONA

spot_img
spot_img
spot_img

Consulenza gratuita

    Articoli simili