sabato, Agosto 13, 2022

Racconto di Alberi Monumentali d’Italia dell’Emilia-Romagna

Ultime News

In occasione della Festa dell’Albero 2021, la Mediateca Guglielmi di Bologna presenta il volume fotografico dedicato agli Alberi Monumentali d’Italia dell’Emilia-Romagna.

In Emilia-Romagna sono in totale 103 gli alberi riconosciuti “Monumentali d’Italia”: ce li racconta un volume, a cura di Rosella Ghedini e Carlo Tovoli del Servizio Patrimonio culturale della Regione Emilia-Romagna, edito da Bononia University Press.

Un viaggio fotografico che è un invito a scoprire le bellezze della regione, i suoi riti, le sue tradizioni, le sue peculiarità, in un’ottica più green.

Presentazione del volume, venerdì 19 novembre 2021 alla Mediateca G. Guglielmi di via Marsala 31 a Bologna, dalle 15.30 alle 17.30.

Nella circostanza, si parla degli Alberi Monumentali d’Italia dell’Emilia-Romagna, con incursioni nella poesia e nella letteratura, dedicate ai patriarchi verdi, dall’antichità ai giorni nostri.

Alberi Monumentali, patriarchi verdi testimoni del passato

Testimone di eventi, racconti, storie personali e fatti storici, portavoce di miti e leggende, credi religiosi, riti profani e tradizioni popolari, l’albero monumentale è per definizione un bene culturale.

È un albero vetusto, un essere vivente sopravvissuto ai cambiamenti di un paesaggio in continua mutazione, per azione dell’uomo o della natura stessa. Per questo necessita di protezione e di cure.

Come ad esempio il Cipresso di Verucchio, il più vecchio dell’Emilia-Romagna, piantato secondo la tradizione da San Francesco e oggi sorretto da una struttura in ferro.

In genere presenta caratteristiche eccezionali legate alle dimensioni, all’altezza, alla circonferenza del tronco e all’estensione della chioma. A volte acquista valenza di landmark, di punto di riferimento per il territorio.

Ma la monumentalità̀ di un albero si riconosce anche nel valore storico, culturale, tradizionale e identitario per il luogo in cui è cresciuto.

Così come nel suo pregio paesaggistico, sia in ambito urbano che extraurbano, in contesti architettonici di rilevanza storica e culturale, ville e altre residenze storiche private, orti botanici, monasteri e chiese.

Alberi Monumentali - locandina

Programma:


Saluti

Mauro Felicori – Assessore alla Cultura e Paesaggio della Regione Emilia-Romagna: “L’albero monumentale come patrimonio culturale”

Cristina Ambrosini – Responsabile del Servizio Patrimonio culturale della Regione Emilia- Romagna: “Gli Alberi Monumentali d’Italia, dal censimento alla rappresentazione su Google maps”

Laura Canini – DIFOR IV – Servizi ecosistemici evalorizzazione biodiversità – Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali – Dipartimento delle politiche europee ed
internazionali e dello sviluppo rurale – Direzione generale dell’economia montana e delle foreste: “Le azioni della Regione per la tutela degli alberi monumentali d’Italia”

Francesco Besio – Ufficio Rete Natura 2000 e attuazione della direttiva comunitaria “habitat” – Servizio Aree Protette, Foreste e Sviluppo della Montagna della Regione Emilia-Romagna
Presentazione del libro: “Memorie di giganti verdi. Il racconto degli alberi monumentali d’Italia dell’Emilia-Romagna”

Rosella Ghedini – Ufficio Promozione della qualità del paesaggio e della Natura – Servizio Patrimonio culturale della Regione Emilia-Romagna: “La poesia degli alberi. Alcuni grandi alberi nella letteratura dall’antichità̀ ai giorni nostri”

Mino Petazzini – Direttore della Fondazione Villa Ghigi
Conclusioni

Fabio Falleni – Responsabile Ufficio Promozione della qualità̀ del paesaggio e della Natura – Servizio Patrimonio culturale della Regione Emilia-Romagna

Modera: Carlo Tovoli

L’iscrizione all’evento

L’evento è in presenza (con iscrizione obbligatoria entro il 18 novembre per un massimo di 40 persone in possesso del Green Pass)

e in streaming sui social media del Servizio Patrimonio culturale, in collaborazione con Lepida TV, con traduzione LIS e sottotitolazione.

Ai presenti sarà̀ offerto in omaggio il volume.

Per iscriversi, clicca su:
Form per l’iscrizione obbligatoria

Visto il numero limitato di persone che possiamo ospitare in Mediateca, è richiesto cortesemente di cancellare l’iscrizione nel caso in cui non si possa intervenire all’evento, così da permettere la partecipazione agli iscritti in lista d’attesa.

Tutti i partecipanti riceveranno conferma via email.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Numero verde ONA

spot_img
spot_img
spot_img

Consulenza gratuita

    Articoli simili