Il diritto al lavoro e il diritto alla salute e alla sicurezza

L’inaccettabile contrapposizione di due principi costituzionali

 

Il Centro Studi Diritto dei Lavori in collaborazione con Confimpresa Italia e con la Federazione dei Professionisti organizza insieme anche con gli Ordini Professionali della Provincia di Foggia la IV Edizione del Seminario Nazionale su “Ambiente, Salute e Sicurezza nei luoghi di lavoro”.

Si discuterà in particolare sulla inaccettabile contrapposizione dei due principi costituzionali: il diritto al lavoro e quello alla salute e alla sicurezza.

Si ringraziano gli illustri relatori che si alterneranno offrendo il loro prezioso contributo che sarà in particolare utilizzato nella tavola rotonda conclusiva.

Altrettanto interessante sarà l’incontro pomeridiano di mercoledì 12 Dicembre, dedicato a specifici laboratori.

Un evento quindi utile per aggiornarsi e approfondire ma, soprattutto, per acquisire concrete proposte da far pervenire ai rappresentanti del governo nazionale.

Le parti essenziali dei lavori saranno pubblicate sulla rivista scientifica giuslavoristica “Il diritto dei Lavori”.

Interverranno, tra gli altri, l’avv. Ezio Bonanni, presidente dell’Osservatorio Nazionale Amianto,  prof. avv. Gaetano Veneto, presidente del Centro Studi Diritto dei Lavori, prof. Nicola De Marinis, consigliere Sez. Lavoro S.C. Cassazione, prof. Giuseppe Pellacani, ordinario di Diritto del Lavoro.
#ONA #EzioBonanni #Amianto #Ambiente #Salute #Lavoro

Seminario nazionale a Foggia, 12 e 13 dicembre, Sala convegni, Palazzo Dogana, ore 09.00 – 18.30

Saranno riconosciuti crediti formativi

«Con la sentenza numero 58 depositata il 23 marzo 2018, a proposito della insieme drammatica quanto prolungata vicenda ILVA, la Consulta torna ancora una volta ad occuparsi del tema salute – sicurezza dei lavoratori. La più sensibile dottrina giuslavoristica ha rilevato un significativo mutamento di posizione della giurisprudenza costituzionale rispetto ad una precedente sentenza, la numero 85 del 2013, nella quale la Corte aveva affrontato il conflitto tra questi due diritati utilizzando l’opinabile criterio di “un ragionevole bilanciamento tra diritti fondamentali tutelati dalla Costituzione… quello alla salute (Art.32 Cost.) e… quello al lavoro (Art.4 Cost.), da cui deriva l’interesse costituzionalmente rilevante al mantenimento dei livelli occupazionali e il dovere delle istituzioni pubbliche di spiegare ogni sforzo in tal senso”». Gaetano Veneto

 Clicca qui per visionare il programma completo delle due giornate

 

Leave a Comment

Your email address will not be published.