lunedì, Settembre 26, 2022

L’idrogeno verde al centro della transizione energetica del Paese

Ultime News

FINANZIATO DAL MITE, IL PIANO OPERATIVO DI RICERCA SULL’IDROGENO VERDE È STATO PORTATO AVANTI DALL’ENEA

Al via il Piano Operativo di Ricerca (POR) sull’idrogeno verde messo a punto dall’ENEA e finanziato dal ministero della Transizione Ecologica (MiTE)

ENEA, in collaborazione con CNR e RSE, avrà il compito di svolgere attività di ricerca, sviluppo e innovazione nell’intera catena del valore del vettore energetico.

È, infatti, prevista la realizzazione di progetti che dovranno favorire la produzione di idrogeno da fonti rinnovabili e da energia elettrica di rete.

Si tratta di attività legate all’idrogeno che dovranno soddisfare il requisito di riduzione delle emissioni di gas serra nel ciclo di vita del 73,4% per l’idrogeno.  

I finanziamenti del MiTE per l’idrogeno verde

Si aggira sui 110milioni di euro il contributo erogato dal MiTE, pari a circa il 70% dei fondi del PNRR per la ricerca sull’idrogeno.

Nello specifico, 75milioni di euro spetteranno all’ENEA, che avrà la responsabilità dell’attuazione del Piano e del coordinamento delle attività. 20milioni, invece, andranno al CNR e 15milioni a Ricerca sul Sistema Energetico – RSE SpA.

Per raggiungere l’obiettivo, il POR ripartisce così le risorse:

  • 40milioni di euro per la produzione di idrogeno verde e pulito;
  • 30milioni di euro per le tecnologie di stoccaggio, trasporto e trasformazione in derivati ed e-fuel;
  • 30milioni di euro per celle a combustibile destinate ad applicazioni stazionarie e di mobilità;
  • 10milioni di euro per sistemi intelligenti di gestione integrata in grado di migliorare la resilienza e l’affidabilità delle infrastrutture energetiche basate sull’idrogeno.

Ricerca, competenze, esperienze per giungere alla decarbonizzazione

Il progetto ha richiesto la messa a sistema di competenze ed esperienze multi-interdisciplinari, laboratori e infrastrutture. Ciò allo scopo di massimizzare le ricadute delle attività di ricerca previste e favorirne il trasferimento tecnologico alle filiere industriali e manifatturiere. 

L’iniziativa scientifica contribuirà a rafforzare ulteriormente la cooperazione con il CNR e RSE. Garantirà, inoltre, un coordinamento organico con gli obiettivi di Mission Innovation e della Ricerca di Sistema elettrico la cui programmazione 2022-2024 è in fase d’approvazione.

In questo modo, si potrà giungere più facilmente ai traguardi di decarbonizzazione fissati dal PNRR e dal Piano Nazionale Integrato Energia e Clima.

Le attività di ricerca si concluderanno entro il 2025. ENEA, CNR e RSE si occuperanno di diffondere e trasferire i risultati conseguiti a beneficio dell’industria italiana e, in generale, della transizione energetica del Paese.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Numero verde ONA

spot_img
spot_img
spot_img

Consulenza gratuita

    Articoli simili