mercoledì, Maggio 29, 2024

Giornata mondiale della fauna selvatica, salvate molte specie

Ultime News

IN OCCASIONE DELLA “GIORNATA MONDIALE DELLA FAUNA SELVATICA” (WORLD WILDLIFE DAY) CHE SI SVOLGERÀ IL 3 MARZO PROSSIMO, QUATTORDICI TRA ZOO E ACQUARI D’ITALIA FANNO IL PUNTO SUI RISULTATI OTTENUTI IN OLTRE UN DECENNIO DI CONSERVAZIONE DELLE SPECIE A RISCHIO DI ESTINZIONE

Sono troppe nel mondo le specie in via di estinzione, tante sono state salvate grazie agli interventi di associazioni, zoo, acquari.

Tra queste l’ibis eremita, il tritone sardo, lo storione dell’Adriatico, l’avvoltoio grifone e la testuggine palustre.

Si tratta di esemplari che in Europa si sarebbero estinti se non fossero intervenuti i parchi zoologici e gli acquari italiani con i ripopolamenti. Un ruolo decisivo, che quattordici strutture italiane rivendicano in un’unica voce.

Ciò in previsione della “Giornata mondiale della fauna selvatica” (World Wildlife Day), indetta dall’ONU per il 3 marzo. E che è stata sintetizzata in Dieci storie di successo, una pubblicazione open access che racconta l’avventura degli animali tornati a popolare i propri habitat. Infatti, da nord a sud dell’Italia, dal 2008 a oggi si conta il rilascio di oltre 4mila esemplari appartenenti a specie in pericolo.

Fauna selvatica, le specie salvate in Italia

L’Emys orbicularis, unica testuggine endemica europea, solo in Liguria ha contato in un decennio il rilascio di oltre 150 esemplari in aree naturali ripristinate.

Trenta sono i tritoni sardi, uno dei più rari e minacciati anfibi europei, che ora ripopolano la provincia di Cagliari. 240 ibis eremita sono i protagonisti di un progetto visionario in cui l’uomo vola insieme agli uccelli ormai estinti in Europa.

Ciò per mostrare loro la rotta migratoria che li conduce in Toscana. Oltre 2mila sono gli storioni dell’Adriatico che sopravvivono oggi solo in Italia. Questo a dispetto di un areale che comprendeva un tempo tutti i Paesi del Mediterraneo.

Anche i grifoni sono passati da poche decine avvistate in Sardegna e in Friuli-Venezia Giulia, a due o tre centinaia in ciascuno dei due siti. Un bilancio tutto tricolore, che non tiene conto degli sforzi profusi oltreconfine.

I costi per salvare gli animali in pericolo di estinzione

Solo nel 2021, la Rete europea degli zoo e degli acquari (EAZA) ha calcolato i costi per la conservazione delle specie. Le strutture del vecchio continente che hanno contribuito a salvare tante specie in via di estinzione hanno speso 16milioni e 200mila euro.

Di questi, il 60% è stato investito a beneficio dei mammiferi e il 12% per gli uccelli. Dopo Asia e Africa, l’Europa risulta essere il terzo continente destinatario dei maggiori sforzi.  

«Si tratta di risultati relativi al solo ultimo decennio e raggiunti solo in alcuni progetti di conservazione in cui siamo impegnati», si legge nella nota congiunta delle quattordici strutture che celebreranno il World Wildlife Day, «resi possibili solo grazie a un lavoro di ricerca scientifica, alla specializzazione in medicina veterinaria e a una dedizione al benessere degli esemplari ospitati, che devono farsi trovare pronti per affrontare il difficile viaggio verso una nuova vita selvatica».

Dieci storie di successo

“Dieci storie di successo” è la pubblicazione open access disponibile online, che narra dieci storie di specie animali tornate a ripopolare i propri habitat naturali. Il volumetto è stato curato dal gruppo Eduzoo, gruppo degli educatori dell’Unione Italiana Giardini Zoologici e Acquari (UIZA). La prefazione è di Francesco Petretti, biologo e divulgatore scientifico e la postfazione di Gloria Svampa, presidente UIZA.

Le quattordici strutture che celebreranno la “Giornata mondiale della fauna selvatica”

In tutta Italia, le iniziative dedicate agli animali selvatici si svolgeranno anche nelle strutture che hanno evitato l’estinzione di molte specie.

Acquario di Cattolica / Parco Oltremare Family Experience Park (Riccione)
Venerdì 3 Marzo ore 15 evento online sui canali Facebook dei due parchi. Stefano Furlati, responsabile del Dipartimento Didattico Scientifico di Costa Edutainment Polo Adriatico parlerà del progetto ‘Reverse the Red’ e delle 10 storie di successo, in diretta con il pubblico. 

Acquario di Genova
In occasione del World Wildlife Day, l’Acquario di Genova offre ai propri visitatori il mini tour guidato “Insieme per la tutela della fauna selvatica”.

Una visita di circa 40 minuti in compagnia di un biologo per scoprire i progetti di collaborazione della struttura con enti e istituzioni per la conservazione e la tutela di specie: dal coordinamento di 50 enti nel Mediterraneo per l’attività di ricerca sui Cetacei in natura al progetto dedicato alla salvaguardia dei coralli tropicali attraverso il MaRHE Center ospitato dalla struttura in collaborazione con l’Università di Milano-Bicocca, dal progetto di conservazione della testuggine palustre Emys orbicularisingauna all’attività di recupero e accoglienza di animali abbandonati, sequestrati o in difficoltà condotta in collaborazione con il nucleo Cites dei Carabinieri e la Guardia Costiera. 

Gli appuntamenti si svolgono nelle giornate di sabato 4 e domenica 5 marzo con partenza alle ore 16 e alle ore 17 dal piano superiore del Padiglione Cetacei. Sono compresi nel biglietto di ingresso e non necessitano di prenotazione. Ogni visita è rivolta a un massimo di 20 partecipanti.

Bioparco di Roma
Domenica 5 marzo al Bioparco di Roma si svolgerà la giornata evento dal titolo “l’Unione fa la forza”. All’interno del parco, dalle ore 11.00 alle 16.00, saranno dislocate quattro postazioni tematiche: la prima è ‘Furti di natura’, con oggetti sequestrati dalle forze dell’ordine a viaggiatori, come borse di pelle, fermacapelli di tartaruga o coralli, per sensibilizzare su come l’acquisto di un souvenir in viaggio possa rappresentare una minaccia per molte specie. “10 storie di successo” è la lettura animata su progetti di reintroduzione andati a buon fine. Nella postazione “dalla cacca alla carta” si apprenderà come sia possibile trasformare gli escrementi di elefante in blocchi per appunti contribuendo così alla conservazione della specie.

“Tra dodo, moa e tilacino: il cimitero degli estinti” è l’attività educativa volta a far riflettere sugli effetti devastanti dell’azione dell’uomo sulla natura. Inoltre nel corso della giornata le famiglie potranno prendere parte alla visita guidata “Molti progetti un solo obiettivo” alla scoperta delle specie interessate da progetti di conservazione e raccolta fondi al Bioparco come giraffa, rinoceronte bianco, zebra di Grevy, lemuri, pinguino del Capo e tigre di Sumatra. Le attività sono comprese nel costo del biglietto di ingresso. Maggiori info su bioparco.it

Bioparco di Sicilia a Villagrazia di Carini (Palermo) Coglieremo l’occasione della Festa di Primavera al Bioparco di Sicilia del 26 Marzo 2023 per festeggiare il risveglio della natura e in particolar modo il World Wildlife Day, insieme ai nostri esperti naturalisti svolgeremo tantissime attività interattive per grandi e piccoli per vivere una splendida giornata e celebrare tutti gli animali e le piante selvatiche.

Giardino Zoologico di Pistoia 
Anche al Giardino Zoologico di Pistoia si festeggia il World Wildlife Day con attività e giochi per bambini per tutto il weekend del 4 e 5 marzo. La testuggine palustre europea è una delle protagoniste della pubblicazione “10 storie di successo” e sarà la mascotte delle 2 giornate. Racconteremo la sua storia di successo insieme a quelle di altre specie che possiamo ancora immaginare nelle foreste e nei mari grazie alle azioni di zoo e acquari.  Appuntamento dalle ore 11,00 il 4 e 5 marzo al GZP!

Parco Le Cornelle a Valbrembo (Bergamo) Il 4 e 5 marzo il parco Le Cornelle celebrerà il World Wildlife Day organizzando una serie di talk. Durante la giornata il naturalista incontrerà il pubblico in vari punti del parco, davanti agli exibit di alcune specie che, più di altre, rappresentano il dramma della perdita della biodiversità, ma, al contempo, sarà un’occasione per sottolineare la bellezza del mondo naturale e l’importanza della conservazione della fauna selvatica attraverso la collaborazione di tutti e il sostegno a strumenti insostituibili come la CITES.  Ci saranno 5 incontri ogni giorno a orari prestabiliti davanti ad alcuni exibit con inizio alle ore 11.00. Per informazioni www.lecornelle.it

Parco Faunistico Cappeller a Cartigliano (Vicenza) L’evento dedicato al World Wildlife Day sarà sabato 4 marzo alle ore 14.00, con un laboratorio interamente dedicato ai bambini e ragazzi. Sarà un laboratorio che vuole emozionare il piccolo pubblico agli animali e alle piante che abitano il nostro pianeta. Mescoleremo la parte scientifica con i 5 sensi, che saranno la porta d’ingresso per una conoscenza più profonda dell’ambiente che ci circonda.

Parco Natura Viva a Bussolengo (Verona) Domenica 5 marzo il Parco Natura Viva coinvolgerà il pubblico in “speciali incontri con lo staff scientifico” per conoscere la famiglia di Ulisse il bisonte europeo, una delle specie protagoniste di un progetto di reintroduzioni in natura al quale il Parco ha collaborato ed una delle storie contenute nel libretto “10 storie di successo”. Con simpatiche e coinvolgenti attività e giochi i più piccoli impareranno le caratteristiche e abitudini di vita delle testuggini palustri europee differenziandole da quelle americane. Le attività sono gratuite.   

Parco Zoo Falconara (Ancona)
Il Parco Zoo Falconara celebrerà il World Wildlife Day nella giornata di domenica 5 marzo con due incontri. Il primo appuntamento con il pubblico sarà alle 11.30 nell’area okapi: una preziosa occasione per approfondire la conoscenza di questa misteriosa e affascinante specie. Nel pomeriggio, alle 16, lo staff didattico – scientifico guiderà i visitatori in un viaggio alla scoperta della nuova voliera grifoni. Qui, attraverso il racconto tratto dalla pubblicazione “Dieci storie di successo”, parleremo dell’importanza di sostenere e proteggere questi maestosi rapaci. In entrambe le occasioni focus della giornata sarà il ruolo degli zoo per la conservazione in natura di specie a rischio estinzione.

Parco Zoo Punta Verde a Lignano Sabbiadoro (Udine) Il Parco Zoo Punta Verde riaprirà il prossimo 1 aprile con tutti gli eventi dedicati alla salvaguardia della fauna selvatica, per grandi e piccoli.

Zoo delle Maitine a Pesco Sannita (Benevento) Zoo delle Maitine celebrerà il World Wildlife Day nei giorni 3, 5, 26 del mese di marzo e nel giorno 30 aprile tramite i canali social e i talk con gli educatori.

ZOOM Torino
ZOOM Torino celebra il World Wildlife Day per tutto il mese di marzo. Tutti i weekend di marzo in programma laboratori, giochi e facepainting dedicati alle tematiche ambientali e di salvaguardia della biodiversità. Ospite d’onore la mascotte Fil-ippo che sarà presente e che farà divertire i bambini insegnando loro il rispetto per la natura e gli animali.

Numero verde ONA

spot_img
spot_img
spot_img

Consulenza gratuita

    Articoli simili