sabato, Aprile 13, 2024

ForGargano: l’associazione per la gestione forestale sostenibile

Ultime News

L’ENTE PARCO NAZIONALE DEL GARGANO PRESENTA ”FORGARGANO”, UNA NUOVA INIZIATIVA VOLTA A PROMUOVERE LA GESTIONE FORESTALE SOSTENIBILE, SENSIBILIZZANDO LA POPOLAZIONE SULL’IMPIEGO DELLE BUONE PRATICHE AGRICOLE E SELVICOLTURALI. L’ASSOCIAZIONE NASCE DALLA COLLABORAZIONE TRA L’ENTE PARCO NAZIONALE DEL GARGANO, IL CONSORZIO DI BONIFICA MONTANA DEL GARGANO E I COMUNI DI PESCHICI, RIGNANO GARGANICO, SAN MARCO IN LAMIS, VICO DEL GARGANO E CAGNANO VARANO, INSIEME A DIVERSE IMPRESE E ASSOCIAZIONI DEL SETTORE

Obiettivi di ForGargano

L’obiettivo principale dell’iniziativa ambientale è quello di rispondere alle esigenze di tutela ambientale e paesaggistica, contrastando il dissesto idrogeologico, arginando il consumo di suolo e limitando i rischi legati agli incendi boschivi. Inoltre, l’associazione mira a mettere in rete imprese, associazioni e comunità locali, per raggiungere tali obiettivi in modo sinergico.

La gestione sostenibile delle risorse forestali non solo contribuisce alla sicurezza del territorio e alla conservazione ambientale, ma rappresenta anche un’opportunità di sviluppo economico, specialmente nel settore del turismo lento ed esperienziale.

La presentazione a San Giovanni Rotondo

La presentazione dell’associazione è avvenuta durante un seminario di approfondimento che si è tenuto all’Hotel Corona di San Giovanni Rotondo. Durante l’intervento di apertura, il presidente, Pasquale Pazienza, ha dichiarato che l’obiettivo dell’Ente Parco è proprio quello di sostituire la gestione individuale dei boschi con un approccio attivo basato sulla sostenibilità, promuovendo interventi selvicolturali ed evitando l’abbandono delle terre. Un approccio questo che mira anche a creare una filiera locale certificata per favorire lo sviluppo delle imprese e delle comunità.

«L’associazione oltre a poter svolgere un ruolo sindacale ovvero di rappresentanza del comparto forestale garganico costituirà un utile strumento per la partecipazione a bandi europei, nazionali e regionali, al fine di sostenere, con le misure di finanziamento rese disponibili dai vari livelli di governo, le attività programmate», conclude il presidente.

presentazione ForGargano
La presentazione di ForGargano, a destra il presidente Pasquale Pazienza

Interventi e progetti

Durante l’incontro, dai presenti sono stati anticipati, alcuni progetti e interventi da realizzare e già avviati. Il Consorzio di Bonifica Montana del Gargano, rappresentato dal presidente Michele Palmieri, ha illustrato le attività in corso in collaborazione con l’Ente Parco.

Queste includono la creazione di un secondo vivaio a San Giovanni, la progettazione di una rete di sorgenti nel Gargano Nord e la geolocalizzazione della rete sentieristica esistente. Inoltre, il Consorzio ha sviluppato un progetto in collaborazione con il Parco per valorizzare il legno proveniente dalle foreste del Gargano, con l’obiettivo di aumentarne il valore nella filiera locale.

Da parte sua, Gianfranco Ursitti, revisore legale dell’Associazione ForGargano, ha spiegato che l’associazione si occupa di agevolare la gestione associata di proprietà terriere, il recupero e la valorizzazione di terreni incolti o abbandonati, nonché della manutenzione delle strade e dei sentieri boschivi e dell’organizzazione di corsi di formazione e ricerche ambientali.

Supporto e adesioni da parte delle istituzioni 

Il sindaco di San Marco in Lamis, Michele Merla, sottolinea l’importanza di cogliere opportunità per preservare risorse cruciali come i boschi, promuovendo lo sviluppo economico e la fruizione del territorio.

«Abbiamo aderito a questa associazione che mette in rete gli enti sovraterritoriali come il Parco e il Consorzio e ci impegniamo a coinvolgere la più ampia quota di territorio, nella consapevolezza che in questo momento occorre fare rete per intercettare ogni tipo di finanziamento ascrivibile alle azioni legate alla transizione ecologica».

sindaco di San Marco in Lamis, Michele Merla
Michele Merla, sindaco di San Marco in Lamis

«Un utile strumento per mettere in campo azioni di valorizzare del nostro immenso patrimonio forestale che purtroppo troppo spesso rappresenta un problema dal punto di vista gestionale e della manutenzione e che invece può diventare un’occasione di produttività economica per il territorio e di prospettiva a lungo termine di crescita del comparto e degli operatori», ha dichiarato il primo cittadino di Rignano, Luigi Di Fiore, evidenziando come il Comune ha riconosciuto le potenzialità di questo progetto per valorizzare il vasto patrimonio forestale locale, spesso trascurato.

Numero verde ONA

spot_img
spot_img
spot_img

Consulenza gratuita

    Articoli simili