lunedì, Luglio 22, 2024

Festival delle Foreste, dedicato ai polmoni verdi della Terra

Ultime News

DAL 14 AL 22 NOVEMBRE SI SVOLGE LA SESTA EDIZIONE DEL “FESTIVAL DELLE FORESTE”: UNA CINETECA INTERNAZIONALE DEDICATA ALLE FORESTE DEL MONDO

L’archivio, unico a livello internazionale, accoglie lungometraggi e cortometraggi tematici, didattici, di animazione, fiction e documentari aventi come focus la vegetazione boschiva della Terra.

Il progetto, condiviso con l’assessorato al Verde Pubblico del Comune di Bergamo e in collaborazione con la Provincia di Bergamo e diversi altri partner, è nato per permettere a tutti gli appassionati di conoscere, attraverso video suggestivi, le foreste del pianeta.

Un’attenzione particolare verrà data al Parco delle Alpi Cozie, presente in due speciali momenti all’interno dei dieci giorni della rassegna. Anche quest’anno sarà con noi un Paese ospite, l’Uruguay, in primo piano nel mondo verde, che ci illustrerà e ci farà conoscere i propri territori, che ospitano i più grandi polmoni del globo.

foreste

I film e le altre iniziative

Saranno proiettati quattordici film in diverse sedi: dall’Auditorium alla Sala Galmozzi e Sala Olmi sempre ad ingresso libero. Ma non solo. Domenica 19 novembre il parco dei colli di Bergamo propone una passeggiata di circa 5 km, alla scoperta dei boschi di Valmarina e del Sentiero dei Vasi.

Martedì 21 e 22 i bambini potranno partecipare attivamente alla messa a dimora delle piante nelle scuole e nei cantieri di Bergamo in collaborazione con i Carabinieri Forestali e le Associazioni del territorio.

Le Foreste: i polmoni della Terra

Il Festival delle Foreste ci propone diverse esperienze e progetti cinematografici che avvalorano questo legame imprescindibile uomo-natura, come elemento da preservare, da condividere e da sperimentare anche nella vita di tuti i giorni. Uno strumento per portare anche all’attenzione valori importanti quali la coesistenza, la diversità e l’accoglienza.

«Grande è la soddisfazione di vedere i giovani che partecipano, le famiglie che mettono a dimora gli alberi, gli adulti che si scambiano informazioni e buone pratiche. È una proposta che riesce – afferma Marzia Marchesi, assessora al Verde Pubblico del Comune di Bergamo – da diverse angolazioni e punti di vista, a stimolare l’interesse per le foreste intese come realtà ecosistemiche, esseri viventi che sono presenti sulla terra in modo silenzioso e non invasivo. Solo recentemente, dopo decenni di disinteresse, ci siamo convincendo che riempiendo di piante, produttrici di ossigeno, la nostra città e la Pianura Padana, così tanto inquinate con la loro aria poco respirabile, possiamo continuare a vivere senza cambiare le nostre abitudini di vita».

La console dell’Uruguay Veronica Crego Porley

La partecipazione del Console dell’Uruguay al Festival

Il Gruppo Consolare dell’America Latina e dei Caraibi nel nord Italia è attivo sin dal 2016. Riconoscendo l’importanza del vincolo storico culturale e la stretta relazione di amicizia e cooperazione dei Paesi dell’America Latina e dei Caraibi Veronica Crego Porley Console Generale dell’Uruguay a Milano e Presidente del Gruppo Consolare dell’America Latina e dei Caraibi nel Nord Italia, ha sentito la necessità di formare un gruppo per il supporto, lo sviluppo e diffusione di attività economiche, culturali e sociali.

«In qualità di Console Generale dell’Uruguay, è un grande onore che il mio Paese sia il protagonista della sesta edizione del Festival Cinematografico delle Foreste, un evento di massima importanza nella meravigliosa città di Bergamo e nella regione della Lombardia».

L’Uruguay occupa il primo posto in America Latina in tutti gli indici internazionali relativi a democrazia, rispetto delle leggi, trasparenza, libertà civile e mobilità sociale.

Il Paese sudamericano ha anche un forte impegno per la tutela dell’ambiente, con leggi e politiche di Stato che lo riflettono. Sono al secondo posto a livello mondiale per l’uso di energie pulite, con una media degli ultimi anni di oltre il 95% di fonti rinnovabili nella nostra matrice energetica.

«In questa edizione del Festival – continua il Console – presenteremo due luoghi unici, l’Arboretum Lussich e l’Area umida salina del fiume Maldonado, situata nella regione di Maldonado, nel sud-est del Paese, regione dove si trova la famosa località balneare di Punta dell’Est».

L’Arboretum

L’Arboretum Lussich è uno dei luoghi più affascinanti dell’Uruguay, poiché è una collezione botanica di diverse specie provenienti da tutto il mondo che sono riuscite ad adattarsi a temperature completamente diverse da quelle del loro luogo d’origine. A livello territoriale, la continuità creata con la foresta si percepisce come un’unità indissolubile che rispetta la triade montagna – spiaggia – laguna. L’importanza della conservazione dell’Area umida salina del fiume Maldonado risiede nella sua diversità biologica.

«Dal 2021 il Comune di Maldonado sta sviluppando un programma di ecoturismo per la sua conservazione. Questo programma è un’iniziativa pubblico-privata il cui obiettivo è formare nuove risorse umane per soddisfare la crescente domanda del pubblico interessato a proposte ecoturistiche».

L’ente di gestione delle Aree Protette e delle Alpi Cozie

L’ente di gestione delle Aree Protette e delle Alpi Cozie è un ente pubblico istituito dalla Regione Piemonte nel 2012 per la tutela e gestione di un vasto patrimonio naturale di 36mila ettari nel Piemonte sudoccidentale che comprende quattro Parchi e due Riserve Naturali Regionali: i Parchi del Gran Bosco di Salbertrand, della Val Troncea, dell’Orsiera Rocciavrè e dei Laghi di Avigliana e le Riserve naturali degli Orridi di Chianocco e di Foresto. Gestisce inoltre sedici siti della Rete Natura 2000 istituita dalla Commissione Europea con la Direttiva “Habitat”.

«Con grande onore ed entusiasmo l’Ente Parchi Alpi Cozie partecipa a questa edizione del Festival delle Foreste come Ente italiano ospite – afferma Alberto Valfrè il presidente dell’ente –.

Cento anni fa nascevano i primi Parchi nazionali e negli stessi anni venivano poste le basi per la gestione forestale in Italia con il R.D. 3267 del 1923 (Legge Serpieri). Allora era necessario porre un freno alla “denudazione” dei terreni montani, oggi la visione è più ampia e sappiamo che occorre lavorare per la tutela della biodiversità su scala mondiale… e le Aree Protette sono in prima linea!».

I giganti del Puy – La storia di un piccolo bosco

Un breve filmato fuori concorso prodotto dall’ente di gestione delle Aree Protette delle Alpi Cozie racconta la storia di un bosco, situato proprio in quei luoghi, a un passo delle fortificazioni settecentesche.

Le grosse radici degli alberi secolari sembrano dei giganti: “I giganti del Puy di Fenestrelle”. Uno è talmente vecchio e consumato dal trascorrere inesorabile del tempo che è ormai quasi completamente vuoto al suo interno.

Ma come hanno fanno a sopravvivere così a lungo attraversando maestosamente gli ultimi secoli? E cosa significa che svolgono una funzione di protezione? Protezione da cosa e per chi? Questo breve filmato cerca di riportare in luce l’antica importanza di un bosco come quello del Puy di Fenestrelle, collocato in un luogo magico dove tutto sembra dimensionato per i leggendari titani.

Produzione: Ente di gestione delle Aree Protette delle Alpi Cozie. Regia: Bruno Usseglio quello del Puy di Fenestrelle, collocato in un luogo magico dove tutto sembra dimensionato per i leggendari titani.

PROGRAMMA GENERALE DEL FESTIVAL ingresso libero


14 novembre 2023

ore 20,30 – Auditorium Piazza della Libertà – serata inaugurale Ingresso su prenotazione www.eventbrite.it

Presentazione Parco Alpi Cozie
Proiezione film fuori concorso – 9’
Presentazione Consolato Uruguay e Gruppo Consolare Latino America
Proiezione film fuori concorso – 14’
Concerto “Autumn in music”

15 novembre 2023
ore 17,00 – Sala Galmozzi – Proiezioni film in concorso
ore 20,30 – Canale YouTube Associazione Montagna Italia – Proiezioni film in concorso

16 novembre 2023
17,00 – Sala Galmozzi – Proiezioni film in concorso
20,30 – Canale YouTube Associazione Montagna Italia – Proiezioni film in concorso

17 novembre 2023
 ore 15,00 – Sala Olmi – Convegno a cura del Comune di Bergamo Assessorato al Verde Pubblico
 ore 20,30 – Canale YouTube Associazione Montagna Italia – Proiezioni film in concorso

18 novembre 2023
13,30 – parcheggio Istituto Quarenghi – Laboratorio per bambini “A seminar la pace” a cura dell’Orto Botanico di Bergamo “Lorenzo Rota”
14,00 – parcheggio Istituto Quarenghi – Messa a dimora di piante forestali a cura dell’assessorato al Verde Pubblico del Comune di Bergamo in collaborazione con l’Associazione Zlaghoda
17,00 – Sala Galmozzi
Presentazione Alpi Cozie – Proiezione film fuori concorso – 9’
Cerimonia di Premiazioni concorso cinematografico
Presentazione Consolato Uruguay e Gruppo Consolare Latino America
Proiezione film fuori concorso – 7’

19 novembre 2023
 ore 9,30 – Escursione nei boschi di Valmarina a cura del Parco dei Colli di Bergamo
ore 15,30 – Sala Viscontea, Piazza Cittadella – Laboratorio per famiglie “Una foresta in una stanza” a cura dell’Orto Botanico “Lorenzo Rota” di Bergamo

 20 novembre 2023
ore 17,15 – Scaletta Colle Aperto – Giardino d’Inverno dell’Orto Botanico – “Io non scendo. Donne che salgono sugli alberi e guardano lontano” – Dialogo tra natura e fotografia, a cura dell’Orto Botanico di Bergamo “Lorenzo Rota”

 21 novembre 2023

ore 9,30 – Scuola d’infanzia di Colognola – Messa a dimore di piante ore 17,00 – Sala Galmozzi – “INNESTI”

 22 novembre 2023
 ore 9,30 – Scuola d’infanzia paritaria di Villaggio Sposi – Messa a dimore di piante

Numero verde ONA

spot_img
spot_img
spot_img

Consulenza gratuita

    Articoli simili