giovedì, Luglio 18, 2024

Corsi d’acqua, pulizia mensile in Lunigiana e a Massa

Ultime News

IN LUNIGIANA E A MASSA FIUMI E TORRENTI SONO STATI LIBERATI DAI RIFIUTI GRAZIE ALL’INTERVENTO DEI VOLONTARI DELLE ASSOCIAZIONI. COINVOLTI ANCHE I GIOVANISSIMI E IL GRUPPO CINOFILO SCORTATO DAI CANI

È in continuo aumento l’interesse delle persone nei riguardi della natura. Lo dimostrano le varie iniziative che periodicamente si svolgono a tutela dell’ambiente.

Tra queste, riscuotono grande successo le pulizie dei corsi d’acqua, come accaduto in Lunigiana e a Massa per il Sabato dell’ambiente. Da qualche tempo, infatti, in Toscana si effettua la pulizia partecipata mensile dei corsi d’acqua.

È una iniziativa del Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord, in collaborazione con le associazioni di volontariato, i Comuni e le aziende dei rifiuti.

«Ringraziamo i volontari delle associazioni che ogni mese si dedicano ai corsi d’acqua che hanno scelto di adottare», ha dichiarato il presidente del Consorzio Ismaele Ridolfi. «La loro presenza lungo i fiumi è un valido aiuto per il Consorzio e per le Amministrazioni comunali, perché rimuovono rifiuti che con il tempo si trasformano in microplastica, andando a danneggiare gli ecosistemi fluviali prima e marini poi».

I luoghi dell’iniziativa

A Fosdinovo la pulizia del torrente Isolone, a cura della Cuccia di MeMe, si è trasformata in una piacevole passeggiata a sei zampe. I volontari del gruppo cinofilo sono scesi lungo le rive del torrente. Mentre gli umani raggruppavano i sacchi di rifiuti raccolti, i pelosetti hanno approfittato per una rinfrescante corsa a pelo d’acqua.

A Pontremoli, Pietro Ravera Onlus ha come ogni mese ispezionato e pulito il tratto del fiume Verde. Tanti i resti di picnic, segnale dell’arrivo della bella stagione e di una maggiore frequentazione del corso d’acqua.

Sul Teglia e nell’invaso della Marana c’era l’Osservatorio Raffaelli. Durante l’ispezione, i volontari hanno trovato un sito di riproduzione di anfibi intenti a deporre le uova. La notizia ha entusiasmato tutti, perché la presenza degli anfibi, che sono ottimi bioindicatori, segnala la buona qualità delle acque e dell’ecosistema. Massima cautela per non arrecare disturbo.

L’avventura continua

A Filattiera, i volontari del CAI hanno eliminato una micro-discarica lungo il corso del Monia. Ogni pezzetto di plastica è stato tolto dalle sponde che adesso si mostrano perfette e pulite come dovrebbero sempre essere. La stessa situazione si è ripetuta agli occhi dei volontari dell’Alfa Victor, lungo la Gora del Mulino. Anche qui la discarica è stata eliminata.

Scendendo a valle, a Stadano Bonaparte, l’omonima associazione ha organizzato la pulizia del torrente Servola, coinvolgendo un gruppo di sei giovanissime. Dall’altra parte del fiume Magra, c’erano i volontari della pro loco ViviAMO Albiano, che non solo hanno pulito i corsi d’acqua, ma si sono occupati anche di fare piccoli lavoretti per sistemare gli ambienti pubblici frequentati dai bambini della frazione. E per finire, un chilometro circa del Fiume Frigido, in località Poggio Piastrone è stato pulito dai rifiuti dal gruppo di pescatori Apuania Frigido.

Numero verde ONA

spot_img
spot_img
spot_img

Consulenza gratuita

    Articoli simili