sabato, Giugno 25, 2022

Città più verdi con il progetto “Un bosco insieme”

Ultime News

SOROPTIMIST D’ITALIA E WETREE HANNO FIRMATO UN PROTOCOLLO D’INTESA PER LA RIQUALIFICAZIONE E LA CREAZIONE DI AREE VERDI URBANE, PER IL RIMBOSCHIMENTO E IL RECUPERO DEGLI HABITAT DEGRADATI. SI CHIAMA “UN BOSCO INSIEME”, L’INIZIATIVA DELLE DUE ASSOCIAZIONI

Dare respiro alle città riqualificando o creando nuovi spazi verdi, rimboscare aree forestali distrutte dagli incendi, recuperare habitat di particolare interesse naturalistico, favorire la biodiversità locale.

Sono questi gli obiettivi di “Un Bosco Insieme”, l’iniziativa messa in campo da Soroptimist International d’Italia e weTree.

La prima è la storica associazione di donne che si batte per l’emancipazione femminile e per la sostenibilità ambientale in linea con gli obiettivi dell’Agenda ONU 2030.

Il progetto è tutto al femminile e diffonderà pratiche green tra i cittadini. Lo scopo è quello di realizzare nelle città italiane aree verdi intitolate a donne che si sono distinte per l’impegno a favore di una società migliore. 

“Un bosco insieme”, il progetto

A Milano la firma del protocollo d’intesa ha dato il via alla collaborazione tra Soroptimist International d’Italia e weTre. I primi 4 progetti di “Un Bosco Insieme” saranno realizzati in Abruzzo, Puglia e Sardegna. 

«Accelerare il cambiamento è il filo conduttore di tutte le iniziative della mia presidenza».Ha così commentato la presidente Soroptimist Giovanna Guercio a margine della firma del protocollo. «Il cambiamento inizia anche dalle piccole cose e ciascuno di noi può fare la sua parte. Recuperare un giardino abbandonato o crearne di nuovi là dove c’è solo cemento possono sembrare poca cosa rispetto alla crisi ambientale che investe il pianeta. Invece sono azioni importanti per recuperare localmente l’integrità ecologica del territorio, prenderci cura della nostra salute fisica e mentale. Perché è ormai dimostrato che le aree verdi urbane influiscono sul benessere psicologico delle persone, coltivare la nostra socialità».

«Un parco cittadino – ha continuato Guercio – soprattutto nei quartieri più “problematici”, è un luogo di aggregazione che può aiutare la convivenza, la condivisione, il gioco. Tutti fattori particolarmente importanti per bambini e adolescenti. Una collaborazione green ma anche al femminile: costruendo un ambiente sano si promuove anche, infatti, la parità di genere». 

Un gesto di fiducia per un futuro più giusto e sostenibile 

«Sono molto felice di questa collaborazione con una grande realtà come Soroptimist che con il suo concreto impegno valorizza le professionalità femminili – ha dichiarato Ilaria Borletti Buitoni, presidente di weTree –.Ogni progetto verrà dedicato a donne che si sono distinte per un impegno civile e ogni albero piantato sarà un gesto di fiducia per un futuro più giusto e sostenibile». 

Le aree verdi create o recuperate saranno intitolate a figure femminili di rilievo che abbiano rappresentato con il loro operato i valori di una società giusta. L’attenzione alla condizione femminile si sposa alla protezione dell’ambiente, quest’ultimo un obbligo morale e strumentale. Recuperare l’integrità del territorio significa anche “riavviare” servizi ecosistemici fondamentali.  

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Numero verde ONA

spot_img
spot_img
spot_img

Consulenza gratuita

    Articoli simili