Bari e San José gemelle green

Gemellaggio green tra Bari e San José, capitale della Repubblica di Costa Rica

 

Tra gli organismi al mondo che cercano di sensibilizzare singoli e governi sul dramma che sta attraversando l’Ambiente, c’è la NEF, cioè la New Economics Foundation di Londra. Un think tank indipendente che ha come finalità quella di riconoscere e promuovere soluzioni innovative che riguardano l’ambiente, l’economia e la società, per una aspettativa di vita migliore.

La Repubblica di Costa Rica è il Paese più green al mondo

Secondo i risultati dell’Happy Planet Index 2016, pubblicato da NEF, la Costa Rica è il Paese al mondo dove si utilizzano meglio le risorse ecologiche del posto e ha una visione naturalistica tale da garantire la felicità dei suoi abitanti.

La Costa Rica, che da un lato si affaccia sui Caraibi e dalla parte opposta sull’Oceano Pacifico, è attraversato dalla foresta pluviale; circa un quarto della superficie del Paese centroamericano è costituita da giungla protetta. È nota per le spiagge, i vulcani e la biodiversità.

È di lunedì 15 luglio la notizia che Bari ha siglato con San José, capitale della Repubblica della Costa Rica un patto di gemellaggio, sottoscritto dal sindaco del capoluogo pugliese Antonio Decaro e il console onorario del Paese centroamericano Bepi Costantino.

«Sono particolarmente soddisfatto della sottoscrizione del gemellaggio con San José, capitale della Costa Rica – ha commentato Decaro -, perché questo è il Paese più green al mondo. Per la terza volta è, infatti, in cima all’Happy Planet Index, un nuovo indice di misuratore di felicità, redatto dalla New Economics Foundation (NEF) di Londra».

Il sindaco di Bari Antonio Decaro (a destra) e il console onorario della Costa Rica Bepi Costantino, alla firma del “gemellaggio green”

Il documento, è scritto in una nota del Comune, si articola su una serie di punti che serviranno a sviluppare rapporti di collaborazione tra le due città sul fronte delle politiche ambientali, culturali e del turismo sostenibile.

«Credo che questi strumenti – continua Decaro – possano servire a sviluppare una conoscenza reciproca e una condivisione di buone prassi amministrative e organizzative nella gestione dell’ecosistema urbano. L’idea, inoltre, di gemellare Bari, per la prima volta, con una città capitale di un Paese dimostra ancora una volta l’appeal che la nostra città ormai esercita sul piano internazionale».

Il patto segue due precedenti accordi quadro già firmati tra l’Ateneo barese, la Earth University e la Univesidad Catolica de San José.

«Per me – ha dichiarato Bepi Costantino, console onorario della Repubblica della Costa Rica a Bari – queste intese sono come bottiglie di vetro, premesse indispensabili per riempirle dei migliori liquidi».

 

Leave a Comment

Your email address will not be published.