domenica, Novembre 27, 2022

Vivere l’autunno sui… Colli Euganei

Ultime News

Tra sentieri e colori, l’autunno sui Colli Euganei incanta

Ogni luogo del mondo conosce una stagione in cui dà il meglio di sé: Capri è bellissima d’estate, il Trentino è eccezionale d’inverno. I Colli Euganei, invece, sembrano fatti per sbocciare d’autunno, lasciando che il visitatore venga avvolto dalla bellezza dei colori e delle suggestioni d’autunno.

Comprese nel primo parco del Veneto, il Parco Regionale dei Colli Euganei, del 1989, le colline vulcaniche alle porte di Padova sono una meta incantevole nel periodo più affascinante dell’anno. Quindici i comuni da esse abbracciati al proprio interno.

I Colli Euganei tra storia e poesia

Nei 18.694 ettari collinari tutelati dal Parco Regionale dei Colli Euganei sono più di trenta i percorsi che accolgono gli escursionisti, percorribili a piedi, con la bici o con la mountain bike. Mappe scaricabili in pdf o via l’app “APPasseggio sui Colli Euganei” (clicca sul link per scaricarla) aiutano a orientarsi in questo territorio collinare, insolito per la Pianura Padana.

Il tragitto più ricco dal punto di vista storico è la Via Degli Eremi, Ruderi e Castelli. Ideale in questa stagione per la sua atmosfera sospesa nel tempo.

Il percorso riporta infatti indietro al periodo di massimo sviluppo territoriale del Padovano, sotto grandi famiglie come i D’Este e successivamente i Da Carrara. I resti di castelli e rocche difensive che si incontrano lungo la strada permettono di ricostruire la storia del territorio.

Il Castello di S. Giorgio a Rovolon, ormai distrutto, ad esempio, venne incendiato da Cangrande della Scala. L’occasione fu una delle tante guerre che videro la famiglia degli Scaligeri opporsi ai Da Carrara. O ancora il Castello di Speronella a Rocca Pendice, che gli archivi confermano essere stato tra i possedimenti di Federico Barbarossa prima e prigione dei Carraresi poi.

Da non dimenticare anche il comune di Arquà Petrarca, dove il poeta Francesco Petrarca scelse, dal 1369, di passare gli ultimi anni della sua vita. Probabilmente perché il paesaggio gli ricordava quello toscano, amato, o per la tranquillità dei Colli.

I Colli luogo di quiete e riflessione

Per il silenzio e la pace che vi si respira, i Colli Euganei sono stati motivo di attrazione anche per comunità cenobitiche dedite al lavoro, alla preghiera e all’isolamento del mondo. Accanto ai diroccati castelli si possono ammirare monasteri ed eremi. Sul Monte Venda si può ad esempio tuttora osservare il Monastero Olivetano della fine del secondo secolo dell’anno Mille, affascinante e maestoso con il cielo che irrompe al posto delle ormai scomparse capriate del tetto.

Altre testimonianze sono quelle del Santuario del Monte della Madonna in cima all’omonimo colle o quelle dei ruderi degli Antichi Monasteri del Monte Orbieso. A Torreglia si trova invece all’Eremo di Monte Rua, tuttora in funzione grazie alla presenza di un gruppo di monaci camaldolesi. Costoro accettano di ospitare chiunque voglia contemplare la spirituale bellezza paesaggistica, offrendo i prodotti da loro confezionati con dedizione e saggezza secolare.

In autunno la natura non muore, ma nasce

I Colli sono in questo periodo ricchi di arbusti e alberi unici, capaci di incantare con i loro colori caldi e confortevoli tipici di una stagione in cui la natura non muore, ma nasce. Il territorio è infatti un mosaico dai toni caldi, tra lo scotano, dal misterioso nome di “albero della nebbia”, e lo spino di Giuda.

Speronella, corbezzolo e faggio sono solo alcuni nomi di ciò che il Parco può offrire in autunno, avvolgendo con la propria nebbia il viaggiatore e tutto ciò che lo circonda. Inquietante e rassicurante allo stesso tempo come solo l’autunno sa essere.

“Sei al sicuro” sembra suggerire la foschia che si alza dalla pianura tutt’intorno, cristallizzando l’area nel tempo e nello spazio, in un percorso in cui passato e presente si fondono davanti agli occhi di chi sa guardare e abbandonarsi senza riserve al fascino dell’autunno.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Numero verde ONA

spot_img
spot_img
spot_img

Consulenza gratuita

    Articoli simili