giovedì, Luglio 18, 2024

A Latina un avviso pubblico per guardie ambientali

Ultime News

IL COMUNE DI LATINA HA PUBBLICATO UN AVVISO PUBBLICO CON SCADENZA 24 GENNAIO VOLTO AD INDIVIDUARE SOGGETTI INTERESSATI A DIVENTARE GUARDIE AMBIENTALI. OBIETTIVI: SENSIBILIZZAZIONE E VIGILANZA SUL TERRITORIO

Lo scopo è quello di attuare una vigilanza puntuale sul territorio e di fare, allo stesso tempo, opera di sensibilizzazione. Ecco quindi che il Comune di Latina, pochi giorni fa, ha indetto un avviso pubblico alla ricerca di soggetti interessati a svolgere il ruolo di guardie ambientali sul proprio territorio. Latina vuole infatti proporre un’azione più ferma di contrasto all’abbandono ed errato conferimento dei rifiuti.

Al termine delle procedure di aggiudicazione e di formazione, la nostra città potrà contare su figure che, volontariamente, hanno scelto di dedicare il loro tempo per rendere Latina più pulita e ordinata” – spiega la sindaca, Matilde Celentano.

Operai di ABC Latina, l’azienda speciale comunale cui è affidato il servizio di igiene urbana

Guardie ambientali, domande entro il 24 gennaio

L’ente individuerà, mediante apposita valutazione delle richieste presentate, le associazioni con cui stipulare la convenzione in base al punteggio ottenuto in graduatoria.

L’avviso è consultabile sul sito del Comune di Latina nella sezione Amministrazione trasparente; il termine per la presentazione della manifestazione di interesse è fissato per il giorno 24 gennaio 2024 entro le ore 12.

Quello per la redazione del bando “è stato un lavoro lungo e meticoloso, iniziato nella commissione Trasparenza, dove tutti i consiglieri hanno dato il loro apporto” – ha sottolineato l’assessore all’Ambiente Franco Addonizio. “Sono stati analizzati i motivi per i quali lo scorso anno il servizio non è partito. Uno dei principali motivi era legato al rimborso spese troppo basso rispetto alle spese da sostenere. Quindi come prima cosa abbiamo stanziato 27mila euro per il rimborso spese dei volontari, ai quali si aggiungono i 6mila euro ottenuti grazie ad un emendamento presentato dall’opposizione e approvato nell’ultimo consiglio comunale. In complessivo, dunque, sono stati stanziati 33mila euro”.

guardie ambientali
Un’immagine delle foto trappole

Guardie ambientali coordinate dalle istituzioni

Il coordinamento delle attività delle guardie ambientali sarà curato dal servizio Ambiente del Comune di Latina. Ci saranno anche la collaborazione del Comando della Polizia Locale e di Abc, l’azienda speciale comunale che è affidataria del servizio di igiene urbana.

A regolare i rapporti con il Comune ci sarà un’apposita convenzione, con la quale saranno disciplinate le modalità di svolgimento delle attività. Le attività da svolgere saranno di volontariato, a titolo gratuito, con un rimborso delle spese sostenute e documentate. La convenzione resterà in essere fino al 21 dicembre 2024.

Le attività saranno sia di sensibilizzazione sia sanzionatorie. “La nostra amministrazione – ha spiegato ancora la sindaca Celentano – ha sempre ritenuto che le guardie ambientali possano fornire un prezioso contributo anche nell’ottica dell’educazione ambientale. Tra le attività che possono svolgere, infatti, c’è anche quella di informare i cittadini sulle giuste pratiche di conferimento per procedere, solo come ultima ratio, con interventi sanzionatori”.

guardie ambientali
Uno scatto delle foto trappole

Nel 2023 a Latina 177 sanzioni per abbandono di rifiuti

A Latina nel 2023 ci sono stati oltre 2mila controlli contro l’abbandono dei rifiuti e la mancata differenziazione. Le sanzioni elevate durante l’attività di controllo e vigilanza degli Ispettori Ambientali e grazie anche alle foto trappole, sono state invece 177. La maggior parte delle sanzioni – circa il 60% – ha riguardato residenti (17 casi erano utenze non domestiche). Il 40% invece è stato a carico di non residenti provenienti da Comuni limitrofi.

“L’attività di controllo – spiega ABC in una nota – si è concentrata soprattutto sulle aree più critiche del territorio comunale in cui il fenomeno della “migrazione dei rifiuti” si è intensificato a seguito dell’estensione del nuovo servizio di raccolta porta a porta”.

Dei verbali elevati, per 52 infatti c’è stata la flagranza di reato; a 100 si è arrivati invece con l’ausilio delle foto trappole. In altri 25 casi le sanzioni sono scattate nelle aree del porta a porta, in seguito ad attività di ispezione del contenuto di buste abbandonate sul suolo pubblico. I verbali vanno dai 300 ai 600 euro, perché in alcuni casi le violazioni hanno riguardato diversi articoli del regolamento.

Latina, isola ecologica di località Chiesuola

Isole ecologiche itineranti contro l’abbandono dei rifiuti

Latina ha anche un servizio contro l’abbandono di rifiuti, di ogni genere, compresi gli ingombranti. Si tratta delle isole ecologiche itineranti, che girano la città secondo un preciso calendario. Quindi i cittadini non sono obbligati a recarsi sempre presso le isole ecologiche fisse di via Bassianese, Via Massaro e Chiesuola (entro il 2024 dovrebbe aprirne anche una quarta, a Latina Scalo), perché a volte è la stessa isola ecologica che arriva sotto casa.

Il servizio è gratuito ed è rivolto a tutti i cittadini del Comune di Latina. Per accedere basta esibire un documento d’identità e la bolletta Tari. Nel 2023 ci sono stati oltre 43mila conferimenti, un trend in crescita rispetto ai 36mila dell’anno precedente. A Latina è gratuito anche il servizio di ritiro dei rifiuti ingombranti a domicilio, che deve soltanto essere prenotato sul sito della ditta.

Numero verde ONA

spot_img
spot_img
spot_img

Consulenza gratuita

    Articoli simili