giovedì, Febbraio 9, 2023

A Ecomondo 2022, l’economia circolare protagonista

Ultime News

FINO A VENERDÌ 11 NOVEMBRE SI TERRÀ ECOMONDO 2022, LA MANIFESTAZIONE DELLA SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE. RIMINI OSPITA GLI STATI GENERALI DELLA GREEN ECONOMY E NUMEROSI ALTRI EVENTI

Rimini sarà sede, fino a venerdì 11 novembre, di Ecomondo 2022. La manifestazione, giunta alla sua venticinquesima edizione, quest’anno ha come tema principale l’economia circolare.

Sempre qui si sono svolti anche gli Stati generali della Green economy e numerosi altri eventi collegati al mondo del green e della sostenibilità ambientale si svolgeranno fino a venerdì.

Si tratta di un evento di calibro nazionale ed europeo, divenuto punto di riferimento per la green economy e per il settore della tecnologia verde. La scorsa edizione ha fatto registrare 69.600 presenze tra Italia ed estero, la partecipazione di 10 Paesi esteri e 500 ore di eventi.

Ecomondo 2022 e gli Stati generali del green

Ad Ecomondo 2022 è stata presentata la relazione sullo stato della Green Economy 2022, nell’ambito degli Stati generali dell’economia verde.

Il summit verde quest’anno ha come tema “La nuova sfida della transizione ecologica per le imprese italiane”. È promosso dal Consiglio Nazionale della Green Economy in collaborazione con il ministero della Transizione ecologica e il patrocinio della Commissione Europea.

In crescita l’economia circolare e l’agricoltura biologica, mentre c’è ancora qualche difficoltà con le emissioni di CO2. Crescono anche il fotovoltaico e l’eolico, ma si potrebbe fare di più. Il consumo di suolo è al suo picco massimo del decennio.

La green economy – ha detto Edo Ronchi, Presidente della Fondazione per lo Sviluppo Sostenibileè ormai un cambiamento in corso. In Italia dispone di buoni potenziali di sviluppo: numerose imprese hanno intrapreso un percorso verso la transizione green non solo per necessità ma come opportunità di sviluppo anche sui mercati internazionali. L’aumento dei costi dell’energia, la scarsità delle materie prime, possono fare da acceleratore nella direzione green“.

Enea e le otto parole chiave della transizione

C’è anche ENEA ad Ecomondo, con tredici incontri e un team di ricercatori. Il focus dell’Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile è sui temi della simbiosi industriale, sui sistemi agroalimentari sostenibili e sull’efficienza energetica.

“È il tempo dell’efficienza”, lo slogan impresso sulle pareti dell’area dedicata all’agenzia pubblica, con un grande orologio a scandire le otto parole chiave “per favorire la transizione verso un nuovo modello energetico più sostenibile ed efficiente: comunicare, programmare, produrre, acquisire competenze, misurare e valutare, finanziare, ricercare e innovare e, infine, digitalizzare”.

Così l’ente in una nota. Enea offre anche copertura mediatica all’evento, con una vera e propria web radio: otto i talk trasmessi in diretta social sui canali di ENEA e di Italia in Classe A, la campagna informativa sull’efficienza energetica finanziata dal MiTE, in occasione del Mese dell’Efficienza Energetica che è proprio novembre.

Anche la Blue economy nel mondo del green

Può sembrare un gioco di parole, ma anche la Blue economy – l’economia del mare – si fa verde con l’economia circolare. Ad Ecomondo infatti il 10 novembre è la volta del Cluster Tecnologico Nazionale Blue Italian Growth – CTN BIG. Durante il panel, saranno illustrate le azioni nel Mediterraneo in tema di Bioeconomia Circolare Blu.

Sarà analizzato il ruolo del mare nella regione mediterranea come strumento secolare per la sussistenza e lo sviluppo socioeconomico.

Il saluto del ministro dell’Ambiente a Ecomondo 2022

ecomondo 2022

“È un vero onore e un grande piacere per me porgere a voi tutti il saluto del governo italiano” – ha dichiarato il ministro dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica, Gilberto Pichetto. “Questa rassegna è la più importante occasione di confronto, proposta, vetrina di tutto ciò che in Italia ruota attorno al futuro, perché il nostro futuro non potrà che essere verde, con un modello di sviluppo sostenibile e circolare”.

“L’Italia c’è – ha continuato il ministro – ed è oggi più che mai impegnata nel favorire la crescita di un sistema imprenditoriale innovativo, eco-consapevole, indispensabile per costruire un futuro più sostenibile”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Numero verde ONA

spot_img
spot_img
spot_img

Consulenza gratuita

    Articoli simili